Grazie alle forze dell’ordine, si scopre un altro frammento di verità sui piccoli laogai privati cinesi a Roma

Siamo solo all’inizio del Tour dei Tavolini della Verità, detti “I GRILLI PARLANTI”, sui Laogai in Cina e  su quelli clandestini  in Italia, promosso dalla Laogai Research Foundation Italia e dall’Associazione Difesa Roma Caput Mundi. Oggi a pochi giorni dal grande successo di pubblico ai tavolini, è emersa la realtà di un altro grande laboratorio clandestino a Roma, organizzato come un Laogai in Cina (LAVORATORI SEGREGATI e LORO CIECA OBBEDIENZA).  Questa mattina infatti i carabinieri della Compagnia Tivoli hanno scovato a Roma un Laboratorio Clandestino Cinese di notevole estensione,  che si apprestava a confezionare centinaia di capi di abbigliamento per note griffe, trovando un ambiente  privo di rispetto per i diritti umani dei lavoratori prigionieri e mancanza totale d’igiene nella cucina e nella latrina. Alla luce di quanto accaduto, chiediamo al Sindaco di Roma Gianni Alemanno un incontro urgente: per informare il Campidoglio sulla grave situazione che sta proliferando nella Città e per ottenere un forte sostegno alla Legge 3887  presentata il 19 nov. 2010 alla Camera dei Deputati contro il lavoro forzato.  Un particolare ringraziamento va al Consigliere Augusto Caratelli che insieme a noi è stato anche promotore di una mozione votata all’unanimità nel Municipio Roma Centro Storico.

Maria Vittoria Cattania

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.