Giornali cinesi puniti per “errori politici”

Due redattori del quotidiano statale Shaanxi Daily sono stati multati, rispettivamente, di 10.000 e 5.000 yuan per un “grave errore politico” dopo aver aggiunto, in un articolo del 15 novembre, tre caratteri cinesi alla nuova linea ideologica del Partito Comunista Cinese.

Secondo i documenti interni del quotidiano Shaanxi acquisiti dal South China Morning Post di Hong Kong, il 15 novembre Liu Hui, redattore delle pagine scienza istruzione e cultura dello Shaanxi Daily, ha aggiunto tre caratteri cinesi che significano “segretario generale”.

“Segretario generale” è la posizione più alta all’interno del PCC e il suo titolare è considerato il leader supremo del regime cinese. Storicamente, il segretario generale ha ricoperto contemporaneamente le posizioni di capo di stato e capo dell’esercito, tranne in alcune fasi durante le transizioni di potere.

La mattina del 16 novembre, il giornale ha rilevato l’errore e lo ha corretto prima che il documento fosse stampato, ma “l’errore politico” era oggetto di un’indagine. Non è la prima volta che dei giornalisti vengano puniti per “errori politici” nella recente storia cinese.

Il 23 aprile 2016, il portavoce del People’s Daily ha pubblicato un articolo in cui veniva affermato che Xi era il segretario generale di Singapore. Poiché tutti i principali media cinesi hanno pubblicato l’articolo, per mezz’ora i lettori di tutta la Cina hanno visto l’errore. Molto rapidamente il dipartimento di propaganda del PCC cancellò tutti gli articoli e annunciò che aveva punito i giornalisti e gli editori responsabili. Non sono stati forniti ulteriori dettagli sulle persone coinvolte o sulle pene che hanno ricevuto.

Circa un mese fa, il quotidiano Xinhua, di proprietà statale, ha definito in un rapporto Xi “l’ultimo leader della Cina”. Anche se Xinhua ha rapidamente cancellato l’articolo, è stato visto da molti lettori. Venne indicato come responsabile il direttore senior, che aveva lavorato al giornale per 14 anni. Rimosso dalla sua posizione, venne espulso dal Partito Comunista.

Traduzione a cura della Laogai Research Foundation Italia Onlus


Fonte: The Epoch Times, 25/11/2018

English article: Chinese Newspaper Editors Fined for Adding Three Characters to ‘Xi Jinping Thought’

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.