Giocattoli cinesi pericolosi per bambini, maxi sequestro nel porto della Spezia

LA SPEZIA – Giocattoli cinesi, pericolosi per i bambini e non in linea con le normative europee di sicurezza. Un tipico sequestro ‘natalizio’che ha visto operare i Carabinieri del Nas di Genova e i funzionari antifrode dell’agenzia delle dogane dalla Spezia: in tutto 2.616 oggetti arrivati nel porto del Levante ligure, destinati a un’azienda di Forlì che opera in ambito internazionale, per un valore di circa 50 mila euro. 

I giocattoli erano arrivati col marchio Ce falsificato: la ditta importatrice è stata denunciata alla Procura della Spezia per falso ideologico, violazione del codice del consumo e della normativa per la sicurezza. Nel mirino soprattutto i peluche che perdono materiale potenzialmente pericoloso se aspirato o ingerito.

Approfondimenti investigativi, condotti in un primo tempo attraverso l’analisi della documentazione concernente la sicurezza dei prodotti e, successivamente, mediante un campionamento di prodotto operato congiuntamente dai funzionari doganali della Spezia e dai militari del N.A.S. di Genova, hanno consentito di far emergere, all’interno del carico, la presenza di 2616 giocattoli che non avevano i requisiti di sicurezza e pertanto pericolosi.

Questi peluche presentano una consistente e continua perdita di peli che può causare seri problemi per la salute qualora vengano ingeriti, aspirati oppure posti a contatto con gli occhi. Rilevante è stata la circostanza che i giocattoli in argomento fossero provvisti della prescritta marcatura CE falsa.

Resta alta l’attenzione sul commercio illegale di giocattoli, che aumenta in maniera esponenziale nel periodo prenatalizio. Un monitoraggio congiunto tra Agenzia delle dogane e Carabinieri su banche dati e segnalazioni che hanno consentito anche in questo caso di giungere al sequestro.

La Spezia,Primocanale.it,La Repubblica,Dicembre 06/20216

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.