Gdf di Torino, sequestro di articoli elettronici in un emporio cinese

I finanzieri hanno trovato lettori mp3, batterie, cuffie, radio e anche giocattoli per bambini privi dei requisiti di sicurezza CE. Il proprietario del grande magazzino cinese è stato denunciato

La Guardia di Finanza di Torino ha sequestrato, in un emporio del torinese, circa cinquemila articoli elettronici non conformi alle normative Ce.

Sotto sequestro sono finiti lettori mp3, cuffie, lampade al led, batterie, radio, bilance, sveglie e anche giocattoli e pupazzi per bambini, tutti privi del marchio che attesta i requisiti di sicurezza obbligatori previsti dall’Unione Europea.

La merce è stata trovata in un grande magazzino della provincia di Torino, gestito da un cittadino di origine cinese, denunciato in seguito per la vendita di materiale privo delle caratteristiche di sicurezza necessarie. Durante il controllo, i finanzieri hanno anche scoperto all’interno dell’emporio, la presenza irregolare di undici lavoratori.

Torino Today, 13/07/2015

 

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.