Prato: sequestrati falsi cappotti di Desigual, li vendevano a 15 euro (video)

L’operazione della guardia di Finanza di Prato è partita dai controlli ai pronto moda cinesi del Macrolotto di Iolo ed è arrivata a una stamperia che usava cinque cliché. Secondo i tecnici spagnoli della casa madre è il più grande sequestro di loro marchi contraffatti compiuto in Europa.

 PRATO. Un fiorente commercio di capi d’abbigliamento col marchio contraffatto di Desigual, la nota azienda spagnola, è stato scoperto dalla Guardia di finanza di Prato nei pronto moda del Macrolotto di Iolo. Secondo i tecnici spagnoli della casa madre, si tratta del più grosso sequestro compiuto in Europa di capi d’abbigliamento contraffatti di Desigual. In totale 2.200 tra maglie, pantaloni, cappotti e altro, oltre a 67 rotoli di tessuto già stampato, pari a circa 10.000 metri, il tutto per un valore di mercato stimato in 250.000 euro.

desigual

L’operazione è nata in seguito a un normale controllo. In pratica i finanzieri ha notato che in sette pronto moda cinesi del Macrolotto erano in vendita capi che assomigliavano molto a quelli di Desigual e dall’esame dei documenti, ha spiegato il colonnello Gino Reolon, comandante provinciale delle Fiamme Gialle, si è risaliti alla stamperia che trasformava le “pezze” importate dalla Cina in tessuti poi utilizzati per produrre i capi d’abbigliamento. Cosa ancora più importante, sono stati trovati cinque cliché usati per stampare i tessuti. Complessivamente sono stati denunciati sette imprenditori cinesi, uno dei quali anche per lo sfruttamento della manodopera clandestina.

Secondo i tecnici di Desigual subito arrivati dalla Spagna, i cliché erano molto ben fatti, anche se nel confezionamento dei capi non è difficile notare imperfezioni nelle cuciture, soprattutto nelle magliette. Ma a fugare tutti i dubbi nel consumatore sarebbe bastato il prezzo dei prodotti, venduti a 10 o 15 euro, ha spiegato il tenente Alessandro Salvatore, notevolmente più basso di quello praticato nei negozi

Il colonnello Reolon ha rinnovato l’appello a non acquistare prodotti con marchio contraffatto che procurano un danno alle aziende detentrici del marchio e ha annunciato che le indagini proseguono per trovare altre eventuali stamperie, ma anche sui mercati ambulanti. Non è difficile infatti trovare prodotti simili o uguali a Desigual sui banchi.

Video: clicca qui

Fonte: Il TIRRENO, 29/07/2014

Articoli correlati:

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.