Fermiamo le violenze in Tibet [PETIZIONE AVAAZ.ORG]

Dopo l’invito ad aderire e la raccolta firme e l’invio delle lettere di protesta alle autorità cinesi la nostra campagna di sensibilizzazione sbarca su Avaaz.org. Unisciti subito a questa campagna per farla arrivare fino alle autorità cinesi. Clicca qui, firma e poi condividi con tutti su Facebook, Twitter, via email… ovunque!


Durante le festività dell’80° compleanno del Dalai Lama, Pechino ha inviato truppe nel Tibet orientale ancora una volta esasperando gli animi e dando un segnale di repressione e ostilità verso quello che per i Tibetani rappresenta invece un riferimento assoluto.

Noi desideriamo esprimere il nostro urgente desiderio che le autorità fermino immediatamente tutti i tipi di violenza, rilascino i prigionieri politici, rispettino i diritti umani, rispettino la religione buddhista, le minoranze etniche e comincino subito le riforme democratiche. Proprio perché ci sono problemi, occorre trovare soluzioni dialogando e trattando con i governi, stabilendo anche canali di dialogo diplomatici. Questa è la via per provare a sciogliere anche i nodi che alimentano la divisione.

Ogni uccisione o ferita, non importa
per quale causa, commessa o inflitta a
un altro, è un crimine contro
l’umanità

Mahatma Gandhi


Firma la petizione, clicca sull’immagine!

petizione

Laogai Research Foundation Italia ONLUS

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.