Fermato un cinese per violenza sessuale su una minorenne

E’ stato fermato per violenza sessuale in danno di minorenne un uomo cinese irregolare già sottoposto a controlli in altre parti d’Italia. Il fatto si è svolto nella stazione ferroviaria di Busto Arsizio, in Provincia di Varese, intorno alle 13,30 di lunedì 22 ottobre.

Quando gli agenti della Polizia di Stato sono giunti sul posto, oltre ad occuparsi della vittima, sono riusciti a fermare lo straniero grazie ai passanti che l’avevano nel frattempo trattenuto.

A raccontare la vicenda sono stati sia la ragazza sia i testimoni: la giovane, seduta in sala d’aspetto in attesa del treno che l’avrebbe riportata a casa alla fine della giornata di scuola, era stata avvicinata dal cinese che le aveva rivolto pesanti apprezzamenti in un italiano stentato e le aveva toccato ripetutamente il seno, nonostante le rimostranze della quattordicenne, presto tramutatesi in pianto e in richieste di aiuto.

L’uomo ha poi tentato di fuggire, ma è stato bloccato da alcuni utenti prima di essere preso in consegna dai poliziotti.

Lo straniero, privo di documenti, è stato identificato in Commissariato grazie alle impronte digitali: si tratta di un irregolare con diverse generalità, abbinate a età variabili tra i 53 e i 66 anni.

Tra i vari precedenti, è emerso che l’uomo doveva già scontare una pena per commercio di prodotti con marchi contraffatti. Il cinese, d’intesa con la Procura della Repubblica, è stato sottoposto a fermo per violenza sessuale in danno di minorenne e condotto in carcere.


Il Giornale.it, 22 ottobre 2018

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.