- Arcipelago Laogai - https://www.laogai.it -

Far visita ai genitori in Cina? Semplice, assumi qualcuno al tuo posto

La conseguenza logica di una nuova legge cinese, entrata in vigore il 1° luglio, che prevede che i figli debbano visitare i loro genitori di tanto in tanto, avrebbe dovuto essere prevedibile: la nascita di un mercato per gente troppo occupata che assume qualcuno che vada a loro posto a visitare i genitori.

Nella foto donne anziane di Nanjing rispondono alla notizia della legge di visita obbligatoria ai genitori, i nuovi servizi online che offrono visite ai genitori a pagamento

Su Taobao, il popolare sito di e-commerce in Cina simile a Ebay, sono spuntati velocemente dei negozi che vendono servizi di visita ai genitori, offrendo visite a Pechino, Shenzhen, Hangzhou e in altre tre città, secondo quanto riferisce il South China Morning Post.

Solo dopo una settimana dall’entrata in vigore della legge di visita obbligatoria dei genitori, gli imprenditori hanno iniziato a vendere servizi di chiamate ai genitori al minuto, all’ora o al giorno, più le spese di viaggio.

Un negoziante su Taobao ha raccontato allo Shanghai Daily: «Offriamo servizi come chat, festeggiamento di compleanni e anche spettacoli».

Il prezzo del suo servizio nella provincia di Zhejiang ammonta a cento yuan (12 euro circa) all’ora, esclusi i pagamenti per il trasporto ed extra per attività o regali, ma il suo tracciato di attività, visualizzato su Taobao, mostra poche vendite finora.

Il South China Morning Post segnala un servizio nello Jiangxi che offre una compagnia di due giorni a tremila yuan (380 euro), mentre una chiacchierata nello Shaanxi costa solo otto yuan (un euro) per dieci minuti o 20 yuan (2,50 euro) all’ora.

Sullo Shanghai Daily un avvocato di Shanghai ha confrontato questi servizi con le speciali agenzie matrimoniali che assicurano un presunto fidanzato o fidanzata da portare a casa per soddisfare i genitori assillanti, impazienti di vedere il proprio figlio sposato.

Altri non sono così generosi nella loro valutazione del nuovo servizio. «Assumere qualcuno per far visita ai genitori o ad altri anziani membri della famiglia è così artificiale», ha detto Zhang Minghao, un ragazzo di 22 anni, residente a Shanghai.

Mentre alcuni figli possono essere troppo occupati (o presi da sé stessi) per andare a trovare i loro genitori, molti sono costretti a vivere separati da loro a causa delle politiche restrittive di residenza in Cina, che determinano il luogo dove le persone possono vivere e beneficiare della legge.

Decenni di politica del figlio unico del Partito comunista cinese hanno aggravato il problema, impedendo ai residenti rurali con basso reddito di tirare su famiglie con un maggior numero di figli necessari per garantire maggiore cura degli anziani e un reddito sufficiente.

Mentre i lavoratori rurali emigrano verso le città per lavorare, spesso a migliaia di chilometri da casa, i genitori anziani vengono lasciati soli, con solo i nipoti per aiutarli a gestire le cose.

Gli esperti dicono che questi genitori e figli possono essere ulteriormente gravati economicamente se la nuova legge non la smetterà di imporre costose visite attraverso il Paese.

I lavoratori migranti probabilmente non troveranno molto giovamento nei nuovi servizi imprenditoriali di visita dei genitori, dato che sono mirati a un mercato urbano, di professionisti e benestanti.

Articolo in inglese ( English Version) :

http://www.theepochtimes.com/n3/162903-need-to-visit-the-parents-in-china-hire-a-sitte [1]r/
The Epoch Times, 09 Luglio 2013