Categoria: Prodotti pericolosi o contraffatti

La Tanzania ritira il massiccio piano di lavoro portuale cinese a Bagamoyo

Uno dei più grandi rifiuti  contro la Nuova Via della Seta del presidente cinese Xi Jinping. La Tanzania ha sospeso la costruzione del progetto portuale a Bagamoyo da $ 10 miliardi, citando le onerose condizioni finanziarie messe in atto da Pechino.

Sequestro di tessuti di contrabbando(10 milioni di metri lineari)dalla Cina. Coinvolte tre società a gestione cinese

Si celava dietro i prestanome accusati di aver nascosto 100 milioni al fisco: accordo con l’Agenzia delle entrate.

Felpe made in Italy ma prodotte in Cina: maxisequestro al porto di Brindisi.[Video]

BRINDISI- Riportano tutte la bandiere italiana, ma quelle 5mila felpe, caricate su un tir proveniente da un porto greco, di italiano non hanno nulla: sono state prodotte in Cina e importate dalla Bulgaria da parte di un operatore commerciale romano, che le avrebbe rivendute sul mercato come merce nazionale. E’ finito tutto sotto sequestro.

Piaggio vince la causa contro i cinesi: la Vespa è tutelata dal diritto d’autore

La sentenza della Corte d’Appello di Torino è giunta dopo una vicenda giudiziaria durata 6 anni.

L’accordo con la Cina è una fregatura: Italia preda perfetta

L’accordo con la Cina è una chiara fregatura, l’Italia è diventata preda perfetta di Pechino,tappa della sua espansione geopolitica ed economica. Marzio Ammendola è un imprenditore, conosce molto bene la realtà cinese per averla vissuta a fondo.

Cina, imprese bresciane preoccupate da concorrenza sleale

E’ il risultato di un sondaggio di Confartigianato, il presidente Massetti: concorrenza cinese si batte con la qualità.

L’impero rosso: dai campi cinesi alle fabbriche italiane di Jean-Baptiste Malet

Attraverso un viaggio di oltre tre anni in tutto il mondo, dai campi cinesi alle fabbriche italiane, dai mercati del Ghana ai salotti parigini, il giornalista Jean-Baptiste Malet, apre le porte di un mondo opaco – quello dell’industria del pomodoro – in cui anche le mafie italiane (‘ndrangheta, sacra corona unita, cosa nostra e camorra) sono pienamente coinvolte.