Categoria: Prodotti pericolosi o contraffatti

COMO, sequestrate 7 tonnellate di salmone a imprenditore cinese

Una maxi operazione durata giorni e che ha portato, in tutto, a ottanta tonnellate di pesce sequestrato, 700 sanzioni per un valore di 1,5 milioni di euro, 50 persone deferite all’autorità giudiziaria e 7 ordinanze di custodia cautelare.

Maxi sequestro di pesce in arrivo dalla Cina

Sei tonnellate finite sotto sequestro nell’operazione “Confine illegale” condotta a terra e in mare in tutta la Toscana, da Prato a Campi Bisenzio.

Natale: la qualità made in Italy batte la concorrenza cinese nel business delle statuine del presepe

A Natale centinaia di migliaia di statuine del presepe entrano nelle case degli italiani per abbellire piccole o grandi Natività.

Erano prodotti in Cina ma risultavano importati dalla Spagna i 6 mila attrezzi ortopedici sequestrati a Torino dalla Guardia di Finanza

23 milioni di articoli pericolosi stavano per essere immessi sul mercato da una azienda di Monza: stampelle che non reggevano il peso delle persone e deambulatori inutilizzabili tra gli oggetti rinvenuti dalle Fiamme Gialle.

Il segreto degli ombrelli Made in Cina

Come fanno gli ambulanti a vendere migliaia di ombrelli in tutta Italia? Questione di organizzazione. Sono migliaia in tutta Italia, spuntano quando piove e si raccolgono fuori dalle stazioni ferroviarie o nelle piazze più affollate. Sono i venditori abusivi di ombrelli.

Torino, sequestrati 1,5 milioni di articoli natalizi in negozio cinese [Video]

Erano pronti per la vendita in vista delle imminenti festività Natalizie gli oltre 1,5 milioni di articoli sequestrati, nei giorni scorsi, dalla Guardia di Finanza di Torino perché falsi o potenzialmente pericolosi per la salute.

Mantova-Roverbella: Schiavi nei laboratori-prigione, finiscono in manette sette titolari

Blitz dei carabinieri in tre manifatture cinesi. Al lavoro 40 persone, di cui 7 clandestini. Accuse anche di caporalato. Sequestrati tutta la merce – pantaloni, cappotti e vestiti da donna – i macchinari e l’intero stabile, per un valore di 500mila euro.