E-government: Lucarelli, opportunita’ per le imprese iitaliane in Cina

“Le imprese italiane di It, molto attive nello sviluppo di sistemi per l’E-government, sono impegnate in un complesso processo di innovazione digitale per rafforzare la loro capacita’ di competere e cooperare a livello internazionale in tutti i settori in cui il ‘Made in Italy e Made in Europe’ sono in grado di produrre prodotti e servizi di eccellenza”. Cosi’ Il vice presidente vicario  di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici, Ennio Lucarelli, al Forum dell’Innovazione Italia-Cina. “In particolare – aggiunge – grande attenzione viene dedicata ai sistemi della sanita’ elettronica e ai sistemi di controllo delle emergenze sanitarie e ambientali. Sono fiducioso – conclude Lucarelli – che la Cina nei prossimi anni aumentera’ gli investimenti nei sistemi di E-government e che cio’ costituira’ una grande opportunita’ per le imprese italiane, le quali sono in grado, fin da oggi, di offrire qualificati contributi, basati su best practices, know how tecnologico e sull’esperienza concreta realizzata in Italia negli anni piu’ recenti”.

Fonte: Il Sole 234 Ore, 9 novembre 2010

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.