E adesso l’Europa si è decisa a difendere il made in Italy

Sembra che finalmente anche l’UE sia decisa ad emanare una norma rigorosa sull’etichettatura dei prodotti. Leggi l’articolo su Il Giornale del 18 febbraio. Tuttavia il problema fondamentale è che la Cina usa il lavoro forzato ed il lavoro minorile per aumentare la propria competitività. Auspichiamo quindi l’introduzione di una legge che vieti l’importazione dei prodotti del lavoro forzato in Italia ed in Europa.

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.