Dueville, ditta cinese fa il record di violazioni: multa da 90 mila euro

Carabinieri e ispettori del lavoro in un controllo di routine hanno elevato 16 sanzioni a una ditta di metalli di Dueville. Il titolare cinese dovrà pagare una maximulta di 90 mila euro.

All’interno della “Lh Meccanica, lavorazioni Metalli” quasi nulla era in regola. Il rappresentante legale dell’azienda H.J 45 anni cinese residente a Dueville, si è visto contestare 16 violazioni alla legislazione sul lavoro.

All’interno della ditta, situata in via Marzotto 15, lavorano 50 persone. Tra loro i carabinieri hanno identificato 12 cinesi, di cui 9 irregolari e 3 al lavoro in nero.

Ad alto rischio la situazione lavorativa all’intero del capannone, come testimonia la lunga lista di contestazioni degli ispettori: omesso versamento dei contributi a carico dei lavoratori, omessa nomina del Respp, omessa nomina medico competente, omessa sorveglianza sanitaria obbligatoria sui lavoratori, omessa redazione del documenti di valutazione rischi, mancata informazione lavoratori dipendenti, mancata formazione dei lavoratori subordinati, mancata nomina e formazione addetti alla squadra di emergenza, mancato uso segnaletica di sicurezza, omessa valutazione rischio elettrico, omessa valutazione rischio rumore, omessa valutazione rischio chimico, omessa verifica semestrale degli estintori portatili.

Fonte: Vicenza Today, 20/08/2015

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.