Documentario e libro sul Dolgyal per contrastare le false notizie

Lobsang Sangay, Primo Ministro del Tibet, per contrastare la falsa narrazione della persecuzione religiosa fornita dai “seguaci Shugden”, ha annunciato oggi un nuovo film-documentario ed un libro. Il documentario, di 13 minuti intitolato ‘Shugden Protesters: accuse contro fatti’, esplora le affermazioni del gruppo Dolgyal e le risposte e le politiche del Central Tibetan Administration, mentre il libro di 365 pagine, è una versione aggiornata di un libro precedente su Dolgyal caratterizzato da articoli sul Dolgyal da noti studiosi buddisti, comprendente anche l’articolo Reuters completo tradotto in tibetano.
Sikyong ha dichiarato, “E’ con l’obiettivo di chiarire posizione dell’amministrazione tibetana e per esporre la palese distorsione dei fatti di questo gruppo che stiamo rilasciando questo libro e questo film; per fornire informazioni concrete e veritiere sulla questione”.Sikyong ha aggiunto che alcune persone sono manipolate dal governo cinese per promuovere la loro propaganda per calunniare il buon nome di Sua Santità il Dalai Lama e la giusta causa del popolo tibetano guidato dall’amministrazione centrale tibetana.

Sikyong ha esortato il governo cinese di riformare le loro politiche fallimentari in Tibet invece di ricorrere a istigare le persone disinformate e fomentare problemi all’interno della comunità tibetana.

Tenzin Dhardon Sharling, Segretario del Dipartimento per l’Informazione e Relazioni Internazionali, nelle sue osservazioni introduttive, ha spiegato il motivo del rilascio di questo libro e film sul Dolgyal nel momento in cui vi è la convinzione generale che le attività del Dolgyal si siano ritirate negli ultimi tempi.

Pur riconoscendo la diminuzione delle proteste pubbliche di questi gruppi, ha notato un forte aumento nelle loro attività sui social media con l’apparente intento di distruggere l’armonia del popolo tibetano con informazioni false mirate alla divisione.

“E’ vero che le proteste contro Sua Santità sono diminuite negli ultimi mesi. Tuttavia, vi è un aumento delle loro attività, che non sono chiaramente visibili all’occhio del pubblico, in particolare sui social media. E’ per questo che stiamo rilasciando questo libro e il film”, ha detto, esprimendo la sua profonda preoccupazione.

“Questi gruppi hanno iniziato a protestare contro Sua Santità il Dalai Lama, in nome della libertà religiosa e dei diritti umani. Ora hanno intenzione di interrompere l’ armonia su iniziativa del governo cinese, anche utilizzando le stesse narrazioni impiegate dalla macchina di propaganda cinese. E’ chiaro ormai che le loro attività sono diventate uno strumento per il governo cinese per calunniare Sua Santità il Dalai Lama, umiliare la fede del popolo tibetano e disturbare l’armonia del Tibet”, ha aggiunto.

Il libro e il film, prodotto dal Dipartimento per l’Informazione e Relazioni Internazionali (DIIR), è l’ultimo di una serie di sforzi per fornire informazioni veritiere sul problema e far conoscere il gruppo che, all’interno della comunità tibetana, ha una nota storia di violenza, compreso l’omicidio.

Traduzione a cura della Laogai Research Foundation ONLUS


Fonte: tibet.net, 14 nov 16

English article: Sikyong Launches New Documentary Film and Book on Dolgyal to Counter False Narrative of Dolgyal Groups

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.