- Arcipelago Laogai - https://www.laogai.it -

Dna animali protetti in medicine trazionali cinesi

Tracce di animali a rischio di estinzione e piante con composti chimici potenzialmente tossici a un dosaggio sbagliato e allergenici: è quanto contengono pillole, capsule, polveri e té alle erbe usate dalla medicina cinese tradizionale, come ha rivelato l’analisi del dna condotta da alcuni scienziati australiani su 15 campioni, e pubblicata sulla rivista ‘Public Library of Science Genetics’. “Complessivamente abbiamo trovato 68 diverse famiglie di piante nelle medicine cinesi – spiega Michael Bunce, della Murdoch University – Si tratta di una complessa mescolanza di specie. Alcune contengono ad esempio piante della famiglia dell’Ephedra e dell’Asarum, che hanno composti chimici che possono essere tossici, se presi con la dose sbagliata. Ma per nessuno di questi è indicata la concentrazione sulla confezione”. I ricercatori hanno anche trovato il dna di animali inseriti nella lista delle specie protette perché a rischio di estinzione, come l’orso bruno asiatico o l’antilope Saiga. Finora era sempre stato difficile ricavare le origini biologiche di queste medicine, lavorate in pillole e polveri, ma ora con la sequenziazione del dna si sono rilevate le mescolanze dei vari ingredienti animali e vegetali. Un altro timore riguarda la confusione che può ingenerarsi nei consumatori a causa di etichette errate, e la maggiore difficoltà a perseguire i venditori illegali. “Si spera che questo approccio per controllare geneticamente i prodotti medicinali – conclude Bunce – possa portare a un nuovo livello di regolamentazione del settore delle medicine alternative”.

Fonte: ANSA.it, 17 aprile 2012