Diversi tibetani arrestati accusati di aver impedito la costruzione di gallerie

Dharamshala, 8 gennaio:  Diversi tibetani sono stati arrestati nella giornata di oggi in Derge dalle forze armate cinesi con l’accusa di aver impedito la costruzione di un tunnel sotterraneo nella regione il 27 dicembre.

Un gran numero di forze armate cinesi sono giunte al monastero di Derge e Poenda questa mattina e hanno incarcerato molti tibetani per i loro presunti ruoli per impedire la costruzione di strade sotterranee.

Dopo la detenzione, parenti e tibetani locali hanno fatto un appello alle autorità cinesi di rilasciare i detenuti. Nel maggio dello scorso anno, la Cina aveva annunciato il progetto di costruzione del tunnel. Anche se i tibetani locali hanno contestato il progetto di costruzione è stato effettuato ugualmente e tibetani sono stati costretti a lasciare il cantiere.

Il governo tibetano in esilio sostiene che le auto-immolazioni in Tibet “rappresentano una nuova soglia della disperazione tibetana” e sono causate dall’attuale crisi in Tibet prodotta dalle politiche cinesi di “repressione politica e religiosa, emarginazione economica, discriminazione sociale, dissoluzione culturale e distruzione ambientale in Tibet.”

Phayul Wednesday, January 08, 2014

English version:
Several Tibetans arrested for disrupting tunnel construction

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.