Categoria: Diritti umani

CINA: chi denuncia amici o parenti religiosi viene ricompensato e conserva il posto di lavoro

Per spingere funzionari e poliziotti a reprimere i credenti si usano “il bastone e la carota” in vari modi: quote di arresto, premi, multe e così via.

«Disastro ecologico» in Centrafrica per colpa della Cina alla ricerca di oro.[video]

L’analisi scientifica delle acque del fiume Ouham conferma livelli altissimi di mercurio. Il missionario padre Aurelio Gazzera l’aveva denunciato ad aprile e il governo in cambio l’aveva arrestato e accusato di essere un trafficante d’oro.

Come la Cina prevarica e blocca i meccanismi delle Nazioni Unite per i diritti umani

Un rapporto dettagliato dell’UNPO documenta come Pechino (e altri regimi illiberali) impedisca ‒ legalmente e illegalmente ‒ che la voce dei perseguitati venga ascoltata a livello internazionale.

Huang Qi, il primo cyber dissidente cinese condannato a 12 anni di prigione

L’uomo è finito nel mirino delle autorità a causa del sito web che ha fondato e che negli anni ha fatto luce su episodi di corruzione e violazione delle libertà civili. L’accusa: rivelazione di segreti di Stato.

Nuova Via della Seta e diritti umani: il grande nodo della Cina

Riemerge, prepotente, la dicotomia tra un progetto avveniristico come la Nuova Via della Seta ed un Paese ancorato a principi e valori di epoche passate, la Cina. Il progetto della Nuova Via della Seta è tornato prepotentemente nell’agenda politica della comunità internazionale in questi giorni.

Parlamento Ue vota risoluzione Hong Kong, Cina furiosa: ignoranza

Il Parlamento europeo ha adottato oggi una risoluzione in cui si chiede alle autorità di Hong Kong di ritirare definitivamente la controversa legge sull’estradizione che, secondo l’Europarlamento, darebbe a Pechino un’arma per arrestare i dissidenti ospitati nell’ex colonia britannica.

L’Italia condanna la Cina sui diritti umani, guai in vista sulla Via della Seta

Guerra di propaganda al Consiglio per i Diritti umani dell’Onu appena concluso. Una lettera dell’occidente compatto (senza l’America) contro le detenzioni di massa nello Xinjiang, Pechino replica con una missiva firmata da Russia, Corea del nord e altri paesi amici.