Categoria: Diritti delle donne

Cina: a vedove e anziani cattolici la Cina toglie i sussidi se non rinunciano a credere in Dio. {Video]

A una vedova cattolica nella città di Fuzhou, nella provincia dello Jiangxi, è stata revocata la pensione perché ha rifiutato di rinunciare alla sua fede.

Le donne uigure vengono perseguitate: e le femministe che fanno?

Stuprate, costrette a sposare cinesi di etnia han, rinchiuse nei terribili campi per la trasformazione attraverso l’educazione e uccise. Perché le femministe occidentali ne ignorano la tragedia?

Industria dei prodotti per capelli legata al boom del lavoro forzato uiguro nella contea di Lop nello Xinjiang

Gli Stati Uniti hanno recentemente sanzionato una società di prodotti per capelli con sede nella regione autonoma uigura dello Xinjiang (XUAR) per i suoi legami con il lavoro forzato, ma un’indagine più approfondita da parte del servizio Uyghur di RFA mostra che diverse aziende della zona gestiscono modelli di business simili e sono probabilmente legate ai campi di internamento.

CINA-Liaoning: donna muore dopo due anni di torture subite a causa della sua fede

A causa della sua fede, la donna praticante del Falun Gong è stata arrestata tre volte e condannata a due anni di lavori forzati. Durante la prigionia è stata sottoposta a varie forme di tortura.

Sayragul Sauytbay, premio “Donna Coraggio 2020” per aver parlato ai media stranieri dei campi di internamento cinesi

Il 4 marzo il Segretario di Stato Mike Pompeo e la First Lady Melania Trump hanno consegnato l’onorificenza “Donna Coraggio 2020” a Washington DC. Fra le donne che hanno ricevuto il premio c’era Sayragul Sauytbay, di etnia kazaka, che era fuggita dai terribili campi per la trasformazione attraverso l’educazione nel 2018 e aveva raggiunto il Kazakhstan.

Stupri nei campi dello Xinjiang: il precedente tibetano

I racconti degli abusi su donne uigure e kazake sono credibili. Nei campi per la trasformazione attraverso l’educazione in Tibet gli stupri fanno parte della rieducazione.

Il documentario sulla politica di Harrowing One Child espone la devastazione dell’aborto forzato in Cina. Il comunismo

One Child Nation ha vinto il Grand Jury Award al Sundance nel 2019 e ha ricevuto importanti consensi dalla critica, soprattutto considerando la gravità della sua materia. Il film è un’esposizione straziante della devastazione causata dalla “polizia dell’utero” che ha applicato la politica del figlio unico cinese. Ma il film va oltre. È un’accusa ardente del comunismo stesso.