Dirigenti cinesi mentono su tutto, escluso il proprio genere

Lu Chen, Epoch Times | 02/03/2015

Il cibo e l’elettronica non sono le uniche cose che vengono contraffatte in Cina. Secondo le agenzie di stampa statali, i funzionari del Partito Comunista Cinese stanno anche falsificando i propri dati personali, al fine di ottenere maggiori possibilità di ricevere bonus e promozioni.

 Nella foto dirigenti comunisti cinesi al 17° Congresso del Partito all’interno della Grande Sala del Popolo di Pechino, il 21 ottobre 2007. I funzionari comunisti cinesi hanno falsificato le loro schede personali al fine di ottenere maggiori possibilità di ricevere bonus e promozioni.

Un team di ispettori, agli ordini del nucleo anticorruzione del regime cinese, ha esaminato le documentazioni personali dei funzionari locali di venti Province del Paese: dopo un anno di lavoro hanno riscontrato numerosi falsificazioni. L’agenzia di stampa statale cinese Xinhua ha riferito che i funzionari di 15 Province avevano modificato le loro schede personali – incluso il loro nome, l’età, il livello di istruzione e le esperienze professionali.

In un caso citato dalla Xinhua, i documenti di un funzionario locale non riportavano praticamente niente di veritiero, tranne l’indicazione del suo genere. Wang Hongying, Segretaria generale dell’Associazione per il controllo della qualità nella città di Taiyuan, Provincia dello Shanxi, è stata etichettata come ‘la Segretaria bugiarda’. Ha falsificato il suo nome, l’età, le esperienze di lavoro e tutti gli altri campi della sua scheda a esclusione dell’indicazione riguardo il suo genere. Oltre un terzo dei novanta timbri presenti nei suoi documenti erano contraffatti, afferma l’articolo.

Il sistema di promozione e di assegnazione dei bonus dei funzionari, sotto il regime cinese, stabilisce i criteri, che includono l’età, il livello di istruzione e la durata del servizio. Al fine di eliminare gli ostacoli per ottenere le promozioni, molti funzionari comunisti locali ‘ripuliscono’ le loro schede personali per «diminuire la loro età, prolungare la durata delle ore di lavoro e migliorare il proprio grado di istruzione», riporta Xinhua. Alcuni funzionari hanno anche cancellato alcun ‘difetti’ dalle loro schede.

Sempre secondo l’articolo di Xinhua, al fine di dimostrare un grado d’istruzione superiore molti funzionari cinesi cercano di ottenere master o diplomi di dottorato. Tuttavia è comune comprare direttamente il titolo di studio.

Li Qihong, ex sindaco della città di Zhongshan, Provincia del Guangdong, aveva solo il titolo di studio della scuola elementare. Sul suo profilo, tuttavia, aveva dichiarato di avere un master rilasciato dalla Scuola del Partito Comunista della provincia di Guangdong. Li Qihong è stata licenziata per corruzione nel 2009.

Molti funzionari hanno modificato le loro esperienze di lavoro, e la durata dei loro incarichi, per raggiungere i criteri necessari a essere promossi. Un esempio è Xu Kai, ex segretario del Partito della città di Yingtan, Provincia di Jiangxi. È stato promosso prima dopo un solo anno di servizio da dirigente comunale a segretario del Partito della città – avanzamento attribuito in seguito alla falsificazione della durata dell’impiego.

Dal momento che la Cina non ha un sistema ben sviluppato per prevenire e punire tali pratiche, falsificare i dati e cancellare le informazioni indesiderate è facile.

Un dirigente comunista che in precedenza aveva lavorato presso la Provincia del Guangxi, ha detto alla Xinhua: «l’archivio, che racchiude migliaia di documenti personali dei dirigenti, è gestito da un unico impiegato. È già abbastanza che niente venga rubato dall’ufficio». Il dirigente ha osservato che è sufficiente corrompere il personale incaricato della gestione dei documenti, per modificare il proprio profilo ufficiale.

Fonte,Epoch Times-http://epochtimes.it/n2/news/dirigenti-cinesi-mentono-su-tutto-escluso-il-proprio-genere-477.html

English articleChinese Officials Lied About Almost Everything in Personal Records, Except Gender

 

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.