Dimissioni di massa alla rivista scientifica per aver pubblicato documenti sulla ricerca genetica della Cina sui tibetani e uiguri

“Molecular Genetics & Genomic Medicine” è stata colpita dalle dimissioni di massa dei suoi membri del consiglio dopo aver pubblicato articoli cinesi su tibetani e uiguri.

Molecular Genetics & Genomic Medicine è una rivista accademica seria pubblicata da un editore serio, Wiley. È ancora più sorprendente che, come riportato da The Intercept all’inizio di questo mese, otto membri del suo consiglio (su 25) si siano dimessi per questioni etiche.

Gli articoli che mettono in moto gli eventi fanno parte di qualcosa chiamato “genetica forense”, un campo controverso in cui i ricercatori spesso collaborano con la polizia. Molecular Genetics & Genomic Medicine ha pubblicato diversi articoli di ricercatori cinesi che discutono le caratteristiche genetiche delle popolazioni cinesi, tra cui la maggioranza Han, i musulmani Hui , i mongoli, i tibetani e gli uiguri .

Nel marzo 2021, lo scienziato belga Yves Moreau ha scritto a Wiley sottolineando che da quando è stata fondata nel 2013, la rivista aveva pubblicato solo due studi genetici forensi di popolazione al di fuori della Cina, suggerendo che le istituzioni cinesi l’avessero identificata come una pubblicazione in cui si sarebbero incontrati i loro studi. senza obiezioni.

La Cina persegue da tempo il sogno di raccogliere campioni di DNA di tutta la sua popolazione maschile di 700 milioni, il che migliorerebbe notevolmente le sue capacità di sorveglianza. L’identificazione di tutti i parenti dei cittadini “antisociali” è un altro obiettivo della politica del DNA.

Scienziati di tutto il mondo hanno espresso la preoccupazione che identificare quali cittadini hanno origini uigure, tibetane o mongole possa essere utilizzato per scopi razzisti, individuandoli per una maggiore sorveglianza della polizia. È stata anche suggerita la possibilità molto più sinistra di espiantare organi da individui con un certo DNA.

Coloro che si oppongono alla pubblicazione di articoli di genetica forense cinese su Molecular Genetics & Genomic Medicine notano che diversi documenti hanno identificato esplicitamente le agenzie di polizia come cooperanti con la ricerca, incluso il temuto Ufficio di pubblica sicurezza del Tibet.

Non è la prima volta che Wiley si mette nei guai con gli scienziati che denunciano la sua cooperazione con il PCC . L’editore dell’Annal of Human Genetics di Wiley si è dimesso l’anno scorso dopo che l’editore si è rifiutato di pubblicare un appello in cui scienziati senior chiedevano il boicottaggio della ricerca genetica dalla Cina.

Wiley ha risposto allora che hanno un ufficio in Cina, che serve un redditizio mercato scientifico cinese, e pubblicare l’appello creerebbe problemi lì.

Altri editori scientifici sono stati accusati allo stesso modo di censurare le critiche alla Cina e di pubblicare ricerche cinesi il cui status etico è altamente discutibile.

Traduzione Arcipelago laogai: in memoria di Harry Wu

Fonte: di Massimo Introvigne-Bitter Winter.org,28/08/2021

Articolo in inglese:

Wiley Medical Journal Accused of Publishing Racist CCP Papers 

 

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.