Categoria: Cronaca

Cina, impossibile distrarsi a scuola: una fascia cerebrale per controllare gli alunni [video]

I sensori leggono le onde cerebrali per registrare i cali di attenzione. Il dispositivo sviluppato con la collaborazione di Harvard. La foto dei bambini con il cerchietto ‘magico’ fa discutere: “Scena dell’orrore”.

Sfruttate ad ogni cambiamento: la vita delle prostitute cinesi in Italia

Le donne migranti hanno smesso di lavorare in fabbrica iniziando a prostituirsi per sopravvivere e fornire una vita migliore per i parenti a casa.

Il governo cinese distrugge tombe di famiglia per sfruttare i terreni in agricoltura

Tra gli abitanti dei villaggi nelle aree rurali circostanti la città portuale di Tianjin si è scatenata una indignazione generale perché il regime cinese ha ordinato la distruzione di tombe di famiglia costruite su terreni che Pechino vuole sfruttare quali terre agricole per garantire la sicurezza alimentare del paese.

Nessuna ‘Soluzione Miracolosa’ per lo smaltimento della plastica in Cina

Il paese potrebbe convertirsi ai prodotti biodegradabili. Ma questo non fermerà la sua inondazione di spazzatura che soffoca gli oceani.

L’avanzata della mafia cinese in Italia. Numeri da brividi

Milano, 1 apr – Sono tanti, tantissimi, i cinesi in Italia, una comunità ramificata e concentrata soprattutto in alcune zone, specie dove le piazze d’affari (di vario genere), sono più floride (Toscana, Veneto e Lombardia su tutte). A Milano e provincia, ad esempio, secondo rilevazioni del 2018, su 459.109 stranieri residenti 38.702 sono cinesi (l’8,4%).

La solidarietà della politica sulle minacce cinesi alla giornalista del Foglio. Il silenzio di Lega e M5s

L’opposizione è unita nel condannare le poco gradevoli parole rivolte a Giulia Pompili dal capo ufficio stampa dell’ambasciata cinese. Il governo davvero lascerà correre così?

Durante l’incontro fra Xi Jinping e Mattarella al Quirinale, un funzionario dell’ambasciata cinese in Italia ha minacciato una giornalista del Foglio

La giornalista del Foglio Giulia Pompili ha raccontato di essere stata intimidita al Quirinale da un funzionario dell’ambasciata cinese in Italia: “Smettila di parlare male della Cina”,“so benissimo chi sei”. Solidarietà da più parti. La libertà di stampa in Cina è un problema