Crisi: Cina, per Strauss-Kahn possibile Pil 8% in 2009

Tokio, Giappone – La Cina, la cui valuta continua a essere ‘sottovalutata’, crescera’ del 6-7% nel 2009, ma potrebbe raggiungere il target dell’8%. Lo ha affermato il direttore generale del Fmi, parlando nel corso di una conferenza stampa su internet dedicata all’Asia. Una crescita dell’8% e’ ‘possibile’, ha detto Strauss-Kahn, ma ‘e’ molto impegnativa’ richiedendo importanti cambiamenti di politica economica attraverso un maggiore peso degli consumi interni rispetto alle esportazioni.

Ansa, 3 febbraio 2009

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.