Cresce il debito non pagato delle carte di credito e delle banche cinesi

Nei primi 9 mesi è aumentato del 126,5%. I debiti cattivi delle banche in Cina si aggirano sui 43,2 miliardi di euro.

Il debito non pagato delle carte di credito in Cina è aumentato del 126,5%. Secondo la Banca centrale cinese, alla fine di settembre il debito (con sei medi di ritardo nei pagamenti) era di 7,43 miliardi di yuan (circa 724 milioni di euro), avvertendo che “i debiti cattivi dovrebbero essere osservati con attenzione”. Il debito non pagato rappresenta il 3,4% di tutto il debito creato dalle carte di credito che in Cina si sono molto diffuse a partire dal 2000.

Alla fine di settembre, in Cina vi erano 175 milioni di carte di credito. Nei primi nove mesi le spese usando le carte sono aumentate del 39,7%, arrivando a 1240 miliardi di yuan (circa 121 miliardi di euro).

Le banche cinesi hanno fama di essere molto esposte ai debiti cattivi. Alla fine di giugno 2009 tali debiti ammontavano a 443,6 miliardi di yuan (circa 43,2 miliardi di euro), con una continua crescita di prestiti innescata dal pacchetto di aiuti all’economia lanciata dal governo.

Fonte: AsiaNews, 1 dicembre 2009

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.