Così i cinesi mettono in crisi il business italiano dei funerali

I cinesi sono entrati nel mercato dei funerali e ha pagarne le conseguenze è il “Made in Italy”.

I cinesi ora entrano nel business dei funerali: offrono lapidi in marmo a prezzi stracciati e la vendita porta a porta.

Il mercato italiano deve fare i conti con tanti concorrenti. I cinesi sono i primi. Dopo aver “rubato” clienti in più settori, i cinesi entrano nel business dei funerali, un ambito sicuramente redditizio. I funerali, si sa, sono molto costosi, ma ora i cinesi propongono offerte davvero vantaggiose che a volte, però, vanno a discapito della qualità.

Le loro lapidi in marmo sono vendute a prezzi stracciati perché il servizio è a domicilio. Sì proprio così, con un furgoncino si spostano di casa in casa e propongono “l’affare”. La parola d’ordine è risparmio e i venditori cinesi lo sanno molto bene. Gli specialisti di lapidi porta a porta di “marmo cinese” fanno concorrenza spietata alle ditte locali del settore che hanno perso negli ultimi mesi moltissimi clienti. Una loro lapide costa meno del 50% rispetto a quelle vendute dalle ditte italiane.

Le offerte dei nuovi uomini di affari sono molto invitanti, ma spesso traggono in inganno perché la qualità del servizio e dei materiali è davvero molto bassa. I titolari delle onoranze funebri sanno bene che gli italiani stanno vivendo un periodo di crisi economica e sanno anche quanto costano i funerali, ma “i prezzi sono quelli“. “Anche noi abbiamo abbassato i prezzi, ma la qualità dobbiamo farla pagare” – dice un titolare di onoranze funebri.

Il nuovo business cinese è un vero problema soprattutto a livello locale: gli imprenditori stanno lottando con tutte le loro forze per continuare a far sentire e apprezzare il “Made in Italy“.

Il Giornale.it,18/04/2016

Articoli correlati:

 

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.