COREA DEL NORD. Video shock, donna massacrata di botte dalla polizia

Per la prima volta immagini della brutalità della polizia nordcoreana arrivano in occidente, mostrano una donna massacrata di botte con l’accusa di aver fatto sesso con un sudcoreano.

 Se avevate dei dubbi su perché il prigioniero americano Otto Warmier sia stato restituito alla famiglia in stato di coma, morendo pochi giorni dopo il rimpatrio dalla Corea del nord, o se avevate dei dubbi sull’esistenza di lager nazisti e brutalità della polizia nordcoreana, adesso saprete il perché. Un video shock è stato diffuso dal Daily Mail inglese, non è chiaro come sia arrivato in occidente, ma fa capire che forse finalmente si stanno aprendo delle maglie nel sistema di sicurezza di Pyongyang. Nelle immagini si vede l’interrogatorio di un agente di polizia che interroga una donna di essere fuggita all’estero e avere avuto rapporti sessuali con un cinese e un coreano del sud.
.

La donna appare con le mani legate dietro la schiena e inginocchiata. Quando lei continua a negare le accuse il poliziotto perde la pazienza e prima la prende a calci poi comincia a sbatterle la testa contro il muro e il termosifone: una larga macchia di sangue è già sul muro. Un accanimento feroce che continua per lunghi minuti, probabilmente quando la donna avrà riconosciuto accuse inesistenti. Lo stesso trattamento che deve aver subito il giovane americano arrestato senza alcun reato reale, ma solo per minacciare gli Stati Uniti. Il video prosegue per altri minuti dove un altro prigioniero accusato di essere fuggito all’estero, con mani legate dietro la schiena e occhi bendati, viene prima torturato con un bastone e poi picchiato brutalmente. Questo è il sistema giudiziario nordcoreano nei cui lager si consumano violenze e delitti ancor più atroci.


 Fonte: Il Sussidiario.net. 26 giugno 2017

English article: Daily Mail, Shocking video shows brutal North Korean agents beating

Attenzione: la brutalità delle immagini potrebbero urtare le persone più sensibili

 

 

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.