Corea del Nord, Assemblea Onu condanna violazioni diritti umani

New York, 19 nov. (askanews) – Una commissione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha adottato oggi a larga maggioranza una risoluzione che condanna le violazioni “sistematiche, diffuse e flagranti” dei diritti umani in Corea del Nord. La risoluzione, non vincolante, è passata con il voto di 112 Paesi, mentre 19 si sono opposti e 50 si sono astenuti. Il documento sarà sottoposto all’approvazione dell’Assemblea in seduta plenaria il mese prossimo.

Lo scorso anno la risoluzione venne approvata da 111 Paesi. Per il secondo anno consecutivo, il documento chiede al Consiglio di sicurezza di riferire alla Corte penale internazionale dell’Aia il regime di Pyongyang per crimini contro l’umanità. Ma è altamente improbabile che il Consiglio accolga la richiesta, a fronte del potere di veto della Cina, alleata della Corea del Nord.

Il vice ambasciatore della Corea del Nord all’Onu, Choe Myong-Nam, ha dichiarato che la risoluzione è “frutto di uno scontro politico e di una cospirazione da parte degli Usa e di altre forze ostili” e che Pyongyang “continuerà a respingere con fermezza ogni tentativo di pressione”

Aska News,19/11/2015

English article,Reuters:

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.