Convegno a Viareggio sui Laogai, i lager del terzo millennio

Viareggio, 27 febbraio. Nella sala di rappresentanza del Comune di Viareggio si è svolto un convegno sui Laogai, organizzato dalla Giovane Italia. Ha introdotto Silverio Pagano, il responsabile locale, e sono intervenuti il Lama Jingpa e Toni Brandi.

Davanti ad una sala piena di circa 150 giovani, lavoratori ed autorità locali, Jingpa ha parlato del genocidio fisico, ambientale e culturale che il Tibet ha dovuto soffrire dall’occupazione militare comunista cinese del 1950. Purtroppo, dopo gli arresti ed i morti del 2008, ancora oggi non si conosce il destino di circa mille tibetani arrestati dalla polizia. Toni Brandi ha spiegato i principali lati oscuri della Cina di cui non si parla oggi per non disturbare i traffici internazionali: i Laogai, le sterilizzazioni e gli aborti forzati, le esecuzioni capitali e il traffico degli organi e la persecuzione di tutte le chiese, dell’informazione e di ogni dissenso. Numerosa la presenza di consiglieri comunali e di autorità locali. Fra queste il vicesindaco Ciro Costaiola, l’assessore all’istruzione, Lucia Accialini e l’assessore all’ambiente Claudia Bonicelli. Era presente anche il coordinatore regionale della Giovane Italia, Alessandro Tommasini.

Redazione, 28 febbraio 2010

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.