Contraffazione: sequestrate maschere di carnevale cinesi pericolose

Oltre 500 articoli, compresi abiti e maschere di Carnevale di produzione cinese, sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza di Piacenza.

Nell’ultimo mese, con l’approssimarsi del Carnevale, le attività per il controllo dei prodotti contraffatti sono aumentate in maniera incisiva, al fine di tutelare la sicurezza dei consumatori e le imprese che operano nella legalità.
La merce, sequestrata in alcuni punti vendita gestiti da imprenditori di nazionalità cinese, risultava priva del marchio CE o ne presentava uno falso, dunque non conforme alle normative di sicurezza europee.
L’assenza di questo marchio comporta una mancanza di informazioni relative ai materiali di fabbricazioni e, di conseguenza, alla certificazione dei prodotti che diventano dannosi per i consumatori.
In particolare, ad essere potenzialmente in pericolo è soprattutto la salute dei più piccoli, che in occasione della festività del Carnevale, non aspettano altro che fare scorta di maschere, costumi originali e accessori ricercati.
L’Associazione Codici, da lungo tempo in prima linea nella lotta alla contraffazione, mette in allerta i consumatori e chiede un maggiore controllo da parte delle autorità competenti affinchè sia tutelata la salute di ogni cittadino, in particolare, in questo caso, dei bambini.
Continuate ad inviarci le vostre segnalazioni al link http://www.codici.org/acquisti.htm o, per qualsiasi altra informazione, contattate il numero 0655301808.
Consumerismo, 8 febbraio 2017

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.