Compagnia aerea indaga su legame tra auricolari e lavori forzati in Cina

Due grandi aziende, una svedese e l’altra americana e una compagnia aerea australiana stanno indagando sulle voci che collegano il loro acquisto di auricolari e altri dispositivi elettronici ai lavori forzati in Cina.

La compagnia aerea australiana Qantas, l’azienda svedese Electrolux e l’americana Fortune 500 Emerson hanno dato il via ad alcune indagini dopo che i loro acquisti erano stati messi in dubbio dall’Australian Financial Review.

Secondo la rivista, i prigionieri della prigione di Dongguan, nella provincia di Guangdong, hanno dichiarato di aver prodotto auricolari usa e getta per Qantas, British Airways ed Emirates così come dispositivi elettronici per un’azienda locale fornitore di Electrolux ed Emerson.

Danny Cancian, un neozelandese che ha scontato quattro anni a Dongguan per omicidio colposo dopo aver picchiato un uomo morto di emorragia cerebrale, ha definito la prigione «un ambiente davvero crudele». Come ha spiegato al Review, se i carcerati non soddisfacevano la quota di produzione, venivano «portati fuori e puniti con i bastoni elettrici. Ti svegliavi ogni mattina chiedendoti se saresti sopravvissuto o meno».

Cancian ha poi aggiunto che i prigionieri avevano uno stipendio mensile di 8 yuan (quasi un euro) e lavoravano più di 70 ore alla settimana.

Un rappresentante della società cinese Dongguan City Joystar Electronic ha dichiarato al Review che l’azienda usa i campi di lavoro per evadere grandi ordini. All’inizio dello scorso anno, avevano prodotto 300 mila auricolari per Qantas e li avevano consegnati al loro fornitore vietnamita Airphonics.

Durante le indagini Qantas ha interrotto i rapporti con Airphonics. Secondo un portavoce citato da Afp, i lavori forzati e i rapporti con la società di Dongguan rappresentano entrambi la violazione degli standard di Qantas.

The Epoch Times Italia. 27 Giugno 2013

English Article:

http://www.afr.com/p/business/companies/qantas_in_china_prison_labour_row_yn60kkiVeQoyy4DzD3VrWP

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.