Come la Cina cancella cimiteri degli uiguri e siti della loro storia socio-culturale.[Video]

Sky News ha scoperto prove che mostrano fino a che punto i siti uiguri vengono demoliti e ricostruiti come parte degli sforzi della Cina per cambiare la regione autonoma da cui provengono. Tra i monumenti del passato che sono stati sostituiti o distrutti ci sono cimiteri, edifici religiosi e architetture tipiche.

Un team di Sky News ha visitato Hotan nella provincia cinese dello Xinjiang occidentale e ha trovato punti di riferimento culturali e storici cancellati e sostituiti da cemento, e quello che potrebbe essere un osso da una tomba che era stata pavimentata.

Continua a leggere e vedi cosa abbiamo trovato, clicca qui per il video…

Di Tom Cheshire, corrispondente dall’Asia

Il cimitero di Tarwizim a Hotan, nello Xinjiang, “non era così grande, ma molte persone – i nostri parenti – hanno fatto seppellire i loro cari lì”, ha detto Mergube.

Non voleva che il suo cognome venisse usato perché ha paura delle conseguenze di parlare pubblicamente.

“Alcuni dei luoghi di sepoltura erano stati distrutti e pavimentati, alcuni avevano cupole con ornamenti, c’erano alberi. In estate portavano fiori alle tombe. Questo è quello che ricordo”, ci ha detto.

Mergube è cresciuta  a Hotan ed è uigura.

 

Lei e la sua famiglia sono fuggite dalla Cina nel 2016, temendo per la loro sicurezza poiché gli uiguri hanno iniziato a essere detenuti in numero sempre maggiore dalle autorità cinesi.

Suo nonno fu sepolto nel cimitero di Tarwizim. Dopo aver lasciato la Cina, la sua famiglia ha saputo che il cimitero era stato distrutto.

“Questi cimiteri ci stavano ricordando le nostre radici”, ha detto. “La nostra identità, come stavamo vivendo. Potevamo ricordare i nostri ricordi. Cancellandoli tentano di cancellare i nostri ricordi”.

Prima della visita di Sky News, le immagini satellitari sembravano mostrare un drastico cambiamento nel sito del cimitero.

Ma le immagini  sul terreno erano sconosciute.  Mergube ci ha chiesto di saperne di più.

“Forse i posti in cui andrai non sarà permesso accedere, ti potrebbe essere negato di entrare  ovunque”, ha detto. “Ma penso che tu debba prestare attenzione, a tutti quelli che incontri, a ogni persona, in ogni luogo.”

Parte di ciò che fa la Cina nello Xinjiang è ovvio. Dall’aereo era possibile vedere il vasto complesso, recentemente ampliato, della prigione di Urumqi.

La prigione di Urumqi, visibile dall’alto a chi sorvola la città dello Xinjiang, è stata recentemente ampliata

In Hotan, l’accesso è difficile. Non appena siamo atterrati, siamo stati seguiti senza sosta da diversi veicoli, fino a cinque alla volta.

E quando siamo arrivati ​​a destinazione tramite il GPS nel cimitero di Tarwizim, inizialmente non eravamo sicuri di essere nel posto giusto. Non c’era semplicemente niente . Solo una distesa fangosa, attraversata da sentieri sterrati.

Le strade di accesso dall’altra parte sono state bloccate e un uomo che si è rifiutato di identificarsi o di dire quale fosse la posizione, ci ha impedito di fare dellle riprese.

Non c’era quasi traccia di un cimitero. Quasi.

Dovevamo solo seguire il consiglio di Mergube e prestare maggiore attenzione.

Mentre cercavamo di attraversare un campo, siamo stati bloccati da un altro uomo invitandoci ad andarcene.

Mentre tentavamo di parlargli, abbiamo individuato qualcosa nella terra. La struttura in legno demolita di una tomba uigura distrutta.

E qualcos’altro.

Un osso, bianco sbiancato, esposto alle intemperie.

Sei esperti forensi hanno detto a Sky News che credono che questo osso sia umano

Sei diversi esperti di medicina legale che hanno visto questa immagine hanno detto a Sky News che questo è probabilmente un osso umano, molto probabilmente il femore di un bambino.

La certezza assoluta è impossibile senza ulteriori esami, hanno affermato gli esperti.

Abbiamo lasciato il vecchio cimitero e condiviso le nostre riprese con Mergube.

“Sì… questo è il posto”, disse. “Hanno preso i resti, o li hanno spostati o li hanno eliminati, e hanno distrutto il cimitero. Ma sì, è così.”

“Ogni volta che arrivano notizie dall’interno, si perde la speranza. Non hai più speranza per niente. Forse è quello che volevano.”

Mergube ha una sola, squallida consolazione.

“Ci siamo così abituati a vedere scomparire i vivi, che perdere i nostri morti non ci tocca così tanto”.

Sky News ha ottenuto una serie di immagini e visitato i luoghi in cui sono state scattate foto , per mostrare come i siti uiguri nell’area di Hotan siano andati perduti per sempre.

Video: immagini satellitari come la Cina distrugge i cimiteri uiguri

Traduzione di Arcipelago laogai

Fonte : Sky News

Articolo in inglese: How China is ‘erasing’ the Uighur people’s past

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.