Cina: Xinjiang, arrestati istigatori

La polizia cinese ha arrestato 10 ”persone-chiave” che avrebbero ‘incitato’ alla ribellione gli uighuri a Urumqi, nello Xinjiang. A Urumqui almeno 140 persone sono morte ieri in violenze a sfondo etnico. I feriti sono piu’ di 800 e centinaia le persone arrestate. Secondo l’agenzia Nuova Cina altre 90 ”persone chiave” sono ricercate. Secondo Nuova Cina 261 veicoli sono stati dati alle fiamme e 203 negozi e 14 case private sono stati attaccati nel corso del disordini.

Ansa, 6 luglio 2009

Articolo su Ansa

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.