CINA: Xi Jinping vuole cementare la sua autorità, eredità nella risoluzione del Partito Comunista

Il presidente cinese Xi Jinping dovrebbe far approvare una risoluzione storica in una riunione chiave del Partito comunista la prossima settimana, consolidando la sua autorità e la sua eredità e rafforzando la sua tesi per un terzo mandato che infranga la precedente a partire dal prossimo anno.

Una risoluzione sugli “importanti risultati ed esperienze storiche dei 100 anni di lotta del partito” sarà discussa e quasi certamente ratificata dal Comitato Centrale del Partito Comunista al potere, che conta più di 300 membri, quando si riunirà dall’8 all’11 novembre per il sesto e penultimo plenum del suo mandato quinquennale. “Questa risoluzione è un’ulteriore mossa di Xi per consolidare il potere e gettare le basi per un terzo mandato”, ha affermato Yang Chaohui, docente di scienze politiche all’Università di Pechino. La cosiddetta “risoluzione storica”, il cui testo non è stato diffuso, sarà solo la terza, con le due precedenti avanzate durante i mandati di Mao Zedong e Deng Xiaoping. Mentre Mao e Deng hanno usato tali risoluzioni per il partito per riflettere sui passi falsi passati e criticare i membri che avevano preso la strada sbagliata, gli analisti si aspettano che questo esalti i successi dell’era di Xi, costruendo consenso sul fatto che la sua sia la strada giusta per il partito e Paese.

Si tratterà di “lodi e auto-lodi”, ha scritto su Yibao, un sito web dedicato al progresso della democrazia in Cina. Xi si è affermato come il leader cinese più potente dai tempi di Mao, eliminando il limite dei due mandati, ed è ampiamente previsto che venga confermato per un terzo mandato quinquennale il prossimo autunno quando il Comitato Centrale si riunirà per il 20° Congresso del Partito ed eleggerà un nuovo gruppo dirigente. Come preludio alla risoluzione, il dipartimento di propaganda del partito ha emesso un documento ad agosto che descriveva in dettaglio le “missioni e contributi storici” del partito nel secolo dalla sua fondazione, fortemente incentrato sulle pratiche di governance del mandato di Xi. L’ufficio pubblicità del Partito Comunista non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento. “Lo scopo della risoluzione è cementare il nuovo approccio di Xi e chiudere la porta all’era delle riforme di Deng”, ha affermato Trey McArver, partner della società di consulenza Trivium con sede a Pechino. “Ciò significa raddoppiare il sistema politico monopartitico cinese, riorganizzare l’economia verso un modello di crescita più di alta qualità e inclusivo ed essere più assertivi negli affari globali”, ha aggiunto.

IL MODO DI XI

La prima “risoluzione storica” ​​fu approvata nel 1945 – quattro anni prima della fondazione della Repubblica Popolare – e fu usata da Mao per condannare i rivali con opinioni dissenzienti, preparandosi il terreno per diventare il leader supremo. La seconda, nel 1981 sotto Deng, chiuse il capitolo sulla turbolenta Rivoluzione Culturale, giudicò la leadership di Mao come “70 per cento giusta e 30 per cento sbagliata”, rese il capitalismo ideologicamente accettabile e gettò le basi per “riforma e apertura”. Da allora, la Cina si è trasformata, diventando molto più globalmente integrata e assertiva, più ricca e diseguale. Anche lo stile di governo del partito è cambiato. Deng ei suoi due successori successivi credevano che il partito dovesse dare al governo, all’economia e alla società lo spazio per crescere organicamente. Xi ha detto nel 2017: “est, ovest, sud, nord, centro: il partito guida tutto”. “Mentre ogni leader di Mao ha sempre sostenuto la regola del partito unico, le loro nozioni su come governare al meglio erano state molto diverse”, ha detto Yang. “Sebbene l’imminente risoluzione sia in nome del successo del partito negli ultimi 100 anni, alla fine concluderà che il modo attuale, il modo di Xi, è il modo giusto”.

Traduzione di Giuseppe Manes, Arcipelago laogai

Fonte: Reuters,02/11/2021

Articolo in inglese:

China’s Xi to cement authority, legacy in Communist Party resolution

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.