CINA-Tianjin: Praticante denuncia per tortura il capo del centro di detenzione del distretto di Wuqing

Il signor Yang Yuyong, praticante del Falun Gong, ha sporto denuncia contro il capo del centro di detenzione del distretto di Wuqing e contro una guardia soprannominata Liu, con l’accusa di tortura. Il suo avvocato ha recentemente presentato le cause alla procura (*) del Tianjin, al dipartimento di polizia del Tianjin e ad altri servizi connessi.

Il 7 dicembre del 2016 il capo del villaggio di Xitianzhuang, gli agenti della divisione di sicurezza interna del Tianjin, della divisione di sicurezza interna del distretto Wuqing e della stazione di polizia di Huanghuadian, hanno illegalmente arrestato (*) il signor Yang e sua moglie e dopo averlo imbavagliato, hanno portato entrambi alla stazione di polizia di Huanghuadian.

Gli ufficiali hanno poi trasferito Yang al Centro di Detenzione del distretto di Wuqing, dove è stato torturato facendolo sedere su un piccolo sgabello(*) per lunghi periodi di tempo; inoltre è stato incatenato e brutalmente picchiato.

Tortura del piccolo sgabello

Siccome Yang si è rifiutato di svolgere i lavori forzati, la guardia Liu lo ha torturato costringendolo a stare fermo su un piccolo sgabello dalle 6:00 del mattino fino alle 10:00 di sera, permettendogli solo 10 minuti al giorno per mangiare un pasto e utilizzare il bagno.

Legato con pesanti catene e ammanettato

Poichè ha rifiutato di sottoporsi alle richieste delle guardie, Liu lo ha messo in manette e lo ha incatenato per diversi giorni con una pesante palla di ferro legata ad entrambi i piedi; le manette e le catene ai piedi sono stati fissati insieme. Quando l’avvocato è venuto a far visita al suo cliente, le guardie si sono rifiutate di rimuovere le catene. Solo dopo le proteste dell’avvocato le manette sono state finalmente rimosse.

 

Illustrazione della tortura: ammanettato e incatenato
Picchiato

Per essersi rifiutato di firmare un documento di ammissione di colpa, Liu ha portato Yang in una piccola cella e ha ordinato a due detenuti di tirargli giù i pantaloni e tenerlo fermo; la guardia ha poi preso un bastone e ha iniziato a picchiargli brutalmente le natiche continuando fino a quando il bastone si è rotto. Le cicatrici del pestaggio sono ancora visibili.

La guardia Liu ha detto a Yang di non menzionare le percosse e gli altri abusi al suo avvocato, minacciando che la prossima volta lo avrebbe picchiato con un bastone più grosso.

Numerosi arresti di praticanti

L’arresto del signor Yang e di sua moglie è stata parte di un arresto in grande scala dei praticanti del Falun Gong, difatti tra il 7 e l’8 dicembre sono stati arrestati circa 20 praticanti del Tianjin, tra cui un uomo di 85anni; gli ufficiali del dipartimento di polizia hanno sfruttato i loro telefoni per seguire i praticanti e i loro familiari. Alcuni praticanti sono stati segretamente monitorati per un anno.

(*) GLOSSARIO

Clearharmony,1 aprile 2017

English article,Minghui:

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.