Suicidi e scommesse dopo partita Germania – Corea del Sud [video]

Il fenomeno del gioco d’azzardo è stato vietato dal partito comunista cinese sin dal 1949 (fanno eccezione le due lotterie di stato e i casinò di Macao). Tuttavia esistono numerose organizzazioni criminali che controllano e gestiscono gioco d’azzardo e scommesse clandestine, con un giro d’affari superiore a 600 miliardi di yuan all’anno (AsiaNews.it).

I cinesi sono dei grandi appassionati di gioco d’azzardo che è profondamente radicato nella loro cultura e costituisce una forma accettata per intessere i rapporti sociali. In Cina si dice che “un pò di gioco d’azzardo fa bene alla salute, ma troppo puó farti impazzire” (CinaOggi.it 9.2.2017).

Oltre alle bische clandestine, si sta affermando un sistema di scommesse illegali online, dove è possibile scommettere su qualsiasi evento sportivo, come ad esempio la coppa del mondo di calcio. E purtroppo, di scommesse illegali si può anche morire. Diventa poi complicato per la polizia  stabilire se si tratti di suicidi, oppure di omicidi. Ma alla base ci sono comunque i debiti accumulati.

Il VIDEO è stato ripreso nei pressi di Shenyang, nella provincia di Liaoning, il 28 giugno. Si riferisce alla tragica fine di un uomo trovato annegato nel fiume. Non è ancora stato chiarito se si tratti di un suicidio oppure di un omicidio, ma il fatto è riconducibile agli ingenti debiti accumulati dall’uomo a causa delle scommesse. Risulta che molti suicidi si siano verificati proprio nello stesso giorno, appena dopo la partita dei mondiali di calcio Germania – Corea del Sud. La sorprendente sconfitta della Germania, campioni del mondo in carica, ha messo sul lastrico molti scommettitori che avevano puntato tutto su una facile vittoria tedesca.

In Occidente abbiamo capito che i cinesi sono dei grandi appassionati del gioco d’azzardo. Roulette, slot machine, tavoli da gioco o qualsiasi altra forma di “gambling”, attraggono come calamite i cinesi. Ció che piú colpisce è l’inespressività dei loro volti. Non traspare la gioia della vincita e nemmeno la frustrazione per la perdita. Solo qualche incomprensibile imprecazione ogni tanto.

Marzio Ammendola, 2/07/2018, www.againstchina.com ,

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.