Cina, suicida giovane tibetana dopo la morte del marito per violenze della polizia.

DHARAMSHALA: una giovane tibetana incinta di sette mesi si è suicidata dopo che il marito, il 18enne Jinpa Tharchin, è morto mentre era detenuto dalla polizia cinese. Lo afferma Radio Free Asia (Rfa), citando fonti della diaspora tibetana.

Con la morte della giovane le vittime della recente esplosione di violenza a Kardze (Ganzi in cinese), una zona a popolazione tibetana della provincia cinese del Sichuan, salgono a sei.

Tgcom24,27/08/2014

English version,Radio Free Asia,click here: Pregnant Wife of Fatally Shot Tibetan Protester Commits Suicide

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.