CINA: sterilizzazione forzata, coppia cinese in asilo negli Stati Uniti

Ad una coppia fuggita dalla Cina continentale con i loro tre figli, dopo anni di persecuzione sotto severissime politiche di pianificazione familiare, gli è stato concesso lo status di rifugiati negli Stati Uniti, dopo più di un decennio in fuga.

Zhou Xiaoping e Hu Hanmin sono stati ripetutamente presi di mira dai funzionari per la pianificazione familiare nella loro casa della provincia di Hunan dopo il parto di un secondo e un terzo figlio, in violazione del target di popolazione.

Zhou ha detto che la famiglia ha trascorso un decennio in fuga dai funzionari, nascondendosi in Tibet, prima di separare fino a liberarsi dei loro inseguitori.

Alla fine, sono stati catturati e detenuti, Zhou ha detto a Radio Free Asia a Washington questa settimana.

“Eravamo appena tornati dall’alimentari quando un minibus si è fermato davanti a noi e sono scese alcune persone che mi hanno chiesto se ero Zhou Xiaoping, e mi dissero di esibire il certificato di nascita di mio figlio”, ha detto.

“Non potevo, e in qualche modo, io non sono sicuro di come, ci hanno messo sul minibus”, ha detto Zhou. “Quando mi sono svegliato, mi avevano già sterilizzato”.

Zhou riferisce che la famiglia è stata costretta a pagare una multa di oltre 15.000 yuan (US $ 2,430), più del doppio del reddito medio annuo locale nelle zone rurali Hunan.

Quando la famiglia non è stata più in grado di pagare, i funzionari della pianificazione familiare hanno arrestato il marito, eseguito su di lui una vasectomia forzata, ha detto.

La loro offerta di asilo ha avuto inizio dopo che Zhou scrisse al dissidente statunitense Harry Wu, fondatore della Laogai Foundation USA, che ha condotto una campagna tra i legislatori degli Stati Uniti al fine di cambiare la legge che consente alle vittime della politica del figlio unico in Cina di richiedere asilo politico.

Wu ha detto che casi come Hu e Zhou sono una goccia in un mare di molestie e maltrattamenti delle famiglie che non rientrano nelle quote ufficiali di nascita in Cina.

“Zhou Xiaoping mi ha scritto cinque anni fa dicendo che aveva subito una sterilizzazione forzata nel contesto della politica del figlio unico, ed era fuggito in Thailandia”, ha detto Herry Wu a Radio Free Asia in una recente intervista.

“Mi misi in contatto con il Congresso e il Dipartimento di Stato, e infine gli è stato dato il permesso di entrare negli Stati Uniti”, ha detto.

“Ci sono molte centinaia di famiglie colpite all’interno della Cina, ma gli Stati Uniti non li possono salvare”.

Wu afferma che la possibilità degli Stati Uniti di accettare le offerte di asilo legate alla politica del figlio unico è estremamente limitata, al confronto dei “milioni” di vittime della politica.

Egli ha invitato il Partito Comunista Cinese di rimuovere tutte le misure di coercizione dai suoi controlli della popolazione attuali, e di implementare i trattati delle Nazioni Unite sui diritti umani atti a garantire la libertà di riprodursi.

Fonte: Radio Free Asia, 03/08/2014

English version,click here: Chinese Forced Sterilization Couple Wins Asylum in U.S.

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.