Cina-Shanxi: il signor Han Haiming muore nella prigione di Jinzhong dopo essere stato perseguitato

Al sessantenne Han Haimingm, praticante della Falun Dafa, gli è stata accertata un’emorragia cerebrale al lobo sinistro durante la detenzione a Jinzhong; è stato ricoverato il 4 aprile 2014 ed è deceduto l’8 aprile.
Ai membri della famiglia del signor Han non è stato permesso di vederlo fino al 4 di aprile. É stato concesso loro, di vederlo, solo dopo essere stato ricoverato in un ospedale in condizioni critiche a causa di un’emorragia cerebrale. Alle 2:00 del giorno successivo, quando le condizioni del signor Han erano stabili, le guardie carcerarie hanno vietato ai familiari di rimanere con lui e lo hanno lasciato da solo, con le mani e i piedi ammanettati e incatenati.

Un medico ha comunicato alla famiglia che probabilmente sarebbe rimasto disabile anche se fosse sopravvissuto ad un’eventuale operazione, perciò la moglie del signor Han non volendo correre rischi, ha chiesto di portarlo a casa per il recupero, ma le guardie della prigione hanno subito risposto: “Assolutamente no!.” Dicendo: “Finché respira, non andrà a casa”.

Le stesse hanno anche rifiutato la richiesta di dimissione del paziente avanzata dal medico di famiglia del Sig. Han.

Il signor Han non ha mai ripreso piena coscienza in ospedale, non connetteva e spesso gemeva per il dolore, la sua mano sinistra spesso tremava e non riusciva a chiuderla, gli mancavano i capelli sul lato sinistro della testa, con evidenti tracce di sangue, nonché lividi sulle altre parti della testa forse causate da sospette percosse. La sua mano e il suo piede destro non si muovevano più.

Le autorità hanno obbligato la famiglia del signor Han ad accettare di operarlo il 7 aprile; dopo l’intervento le sue condizioni inizialmente sembravano migliorare, ma poco dopo sono rapidamente precipitate ed i medici hanno usato il defibrillatore più volte per rianimarlo. Il signor Han è diventato paraplegico ed ha perso la sensibilità dal collo in giù…per mantenerlo in vita è stato intubato.

Han è deceduto la mattina dell’8 aprile 2014, il suo corpo è stato cremato subito dopo. Alla famiglia hanno consegnato le ceneri che hanno deposto nella sua città natale.

Informazioni di base

Il 7 aprile 2011 il signor Han Haiming è stato arrestato nel villaggio di Qicheng, della Contea di Qi. È stato condannato illegalmente ad una pena detentiva di tre anni e mezzo e portato alla prigione di Jinzhong il 10 aprile 2012, dove è stato maltrattato al punto da condurlo alla morte.

Nel marzo 2006 la polizia della Divisione di Sicurezza Domestica della Contea di Wenshui ha messo Han e sua moglie su una lista di ricercati. La polizia ha assunto persone per monitorare la loro casa. Per evitare l’arresto, il signor Han Haiming e sua moglie hanno lasciato la loro abitazione, con dentro i due genitori anziani e tre bambini a lottare per la sopravvivenza.

Han era della Contea di Wenshui, in Provincia di Shanxi. In passato gli era stata diagnosticata una tubercolosi, una cirrosi ed altre malattie croniche, ha riacquistato la salute, dopo aver iniziato a praticare il Falun Gong.

ClearHarmony,28/06/2014

English version:
Mr. Han Haiming Dies After Being Persecuted in Jinzhong Prison, Shanxi Province

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.