- Laogai Research Foundation Italia ONLUS - https://www.laogai.it -

CINA-Persecuzione dei Cattolici. L’Associazione Patriottica (AP). Chiesa Ufficiale / Chiesa Sotterranea

In Cina i CATTOLICI, creano un enorme problema al regime, in quanto credono “ la Chiesa una, santa, cattolica e apostolica”, ritengono imprescindibile il legame con il Papa. Perciò il PCC considera i cattolici pericolosi sovversivi al soldo di una potenza straniera ( lo Stato del Vaticano).

Preti cattolici subiscono arresti, controlli, sparizioni di vescovi, dispregio verso il Papa, e la Santa Sede. Alcuni sacerdoti sono stati rinchiusi nei LAOGAI solo per aver tenuto un ritiro spirituale per i giovani universitari, o concesso l’estrema unzione a una vecchia in ospedale.

L’Associazione Patriottica (AP) è stata creata da MAO nel 1957 è un ente politico statale che dirige e controlla la “ Chiesa cattolica ufficiale “, a cui sono …“liberi”…..di aderire tutti i cittadini cinesi cattolici.

Il PCC decide chi può seguire gli studi religiosi, chi può essere ordinato sacerdote o vescovo, l’organizzazione dei corsi di catechismo per bambini e adulti, quali temi devono essere trattati , chi e in che termini può frequentarli. Tutto è controllato e finalizzato alla conservazione del potere del partito.

In questo contesto è ovvio che i veri cattolici si sono rifiutati di seguire la “Chiesa ufficiale”, detta anche “patriottica” e hanno creato una “Chiesa Sotterranea”, cioè clandestina, fuorilegge.

Nel 1958 L’Associazione Patriottica viene imposta e ancora oggi è attiva ; chi non vi aderisce è condannato ai lavori forzati, torturato, maltrattato, Ricorre ai più differenti mezzi di oppressione e di propaganda.

Il cardinale Zen durante un suo discorso e riportato anche su AsiaNews e pubblicato il 4 Gennaio 2009 dal settimanale diocesano “Gong Jiaobao” (tradotto poi anche nel settimanale in inglese “ Sunday Examiner”, afferma:…..l’Associazione Patriottica è la “causa maggiore di tutti i problemi della Chiesa in Cina”…che il Vaticano “non si faccia ricattare sui rapporti diplomatici”…..il cardinale Zen conclude con un invito fraterno: “ Cari fratelli vescovi e sacerdoti , guardate all’esempio di santo Stefano; a tutti i martiri della nostra storia! Ricordate: le nostre sofferenze per la fede sono la fonte della vittoria, anche se al momento possono sembrare una sconfitta”.

Cifre approssimative parlano di venti milioni i cattolici e circa 160 milioni  i protestanti in Cina

In questi ultimi mesi sono circa 360 le croci distrutte nella provincia di Zhejiang. Lo scopo è  quello di estirpare la cristianità dal territorio.

Recentemente in Shandong quattro sacerdoti della chiesa sotterranea sono stati arrestati, lasciati senza cibo né acqua,la polizia li voleva obbligare a firmare l’adesione all’Associazione Patriottica.

In Cina, ad ogni modo , tutte le religioni sono illegali, e sono costantemente perseguitate con efferatezza.  Unico dio che si deve adorare è il Partito Comunista cinese.

Gianni Taeshin Da Valle,Laogai Research Foundation,11/08/2015