Cina, oltre 600 bambini intossicati dal piombo nello Shaanxi

Oltre 600 bambini sono rimasti intossicati dal piombo nel nord-ovest della Cina. Le cause, secondo le autorità locali, non sono ancora chiare ma secondo la gente del posto la responsabilità è della vicina fonderia di Changqing, aperta nel 2006, che ha inquinato l’acqua e l’aria circostanti. All’inizio della settimana le autorità avevano dichiarato che i bambini che soffrivano di intossicazione cronica erano circa 300 ma ora hanno dovuto rivedere al rialzo le stime ammettendo che almeno l’80% dei 731 bambini che vivono in due villaggi vicino alla Dongling Lead and Zinc Smelting Co., nella provincia dello Shaanxi, sono risultati positivi ai test tossicologici. Nonostante le accuse delle famiglie, scrive AsiaNews, le autorità sostengono che è tutto in regola e quindi la fonderia continua ad essere operativa.

Fonte: APCom, 14 agosto 2009

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.