Cina, nuova azione tragica di protesta, tibetano si da fuoco nel Sichuan

Un tibetano si è “autoimmolato” dandosi fuoco durante un’azione di protesta contro il governo cinese nel villaggio di Sonoma, a Ngaba, nella provincia cinese del Sichuan, mercoledi scorso.

Le gravi ustioni riportate in tutto il suo corpo lo hanno condotto alla morte.

Stava protestando contro le politiche di repressione da parte del governo cinese in Tibet e prima di compiere il tragico gesto ha esibito la foto del Dalai Lama.

Secondo la Campagna Internazionale del Tibet l’uomo si chiamava Neykyab, aveva tra i 40 ed i 50 anni.

Sono 139 i tibetani che si sono “autoimmolati” per protestare contro la politica di repressione cinese nel territorio dal 2009.

L’ultima auto immolazione la settimana scorsa, una monaca tibetana.

Laogai Research Foundation,17/04/2015

English article,RFA:

Articoli correlati:

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.