Cina mette in guardia l’India su visita del Dalai Lama nel Paese

PECHINO, 3 MAR – Le relazioni tra Cina e India sono a rischio di “gravi danni” se al Dalai Lama sarà concesso di poter visitare un’area contesa lungo i confini tra i due Paesi:

E’ il monito lanciato dal portavoce del ministero degli Esteri di Pechino, Geng Shuang, secondo cui la Cina ha espresso più volte i timori alla controparte in numerose occasioni chiedendo di scongiurare un’iniziativa finalizzata soltanto a promuovere “un’attività separatista anti-cinese”. Il leader spirituale tibetano dovrebbe recarsi nelle prossime settimane nell’Arunachal Pradesh, uno dei 29 Stati che compongono l’India, ma rivendicato dalla Cina come parte integrante del suo territorio. Una situazione che ha contribuito a tenere alta la tensione lungo i confini tra le due potenze asiatiche per più di 50 anni. Il Dalai Lama è in esilio in India dopo la rivolta anti-cinese del Tibet del 1959

English article,Newsjs:

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.