Cina, maxicondanne per moglie e figlio ex zar della sicurezza cinese Zhou Yongkang

Un tribunale cinese ha condannato il figlio e la moglie di Zhou Yongkang – l’ex numero uno della sicurezza cinese caduto in disgrazia dopo essere stato accusato di corruzione – sono stati condannati a 18 e nove anni di prigione. L’ha annunciato oggi il tribunale di Yichang, nello Hubei, Cina centrale.

La televisione pubblica CCTV ha indicato che il tribunale ha riconosciuto Zhou Bin colpevole di “corruzione e di attività commerciale illegale”. Suo padre, Zhou Yongkang, è la personalità di più alto livello del regime cinese a essere caduto nel quadro dell’incisiva campagna anticorruzione lanciata dal presidente Xi Jinping dopo il suo arrivo al potere a fine 2012.

L’ex dignitario è stato condannato all’ergastolo a giugno 2015 per corruzione, abuso di potere e divulgazione di “segreti di stato”. Il tribunale della città di Yichang ha inoltre condannato Zhou Bin a un’ammenda di 350 milioni di yuan (47 milioni di euro), ha inoltre dichiarato la CCTV.

La madre di Zhou Bin e moglie di Yongkang, Jin Xiaoye, è stata a sua volta condannata a nove anni di prigione per aver accettato delle tangenti, ha annunciato il tribunale in post su un microblog.

AskaNews,15/06/2016

English article,Epoch Times:

Articoli correlati:

 

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.