Cina: massiccia protesta a Linshui con violenti scontri (video)

Violenti scontri tra polizia e manifestanti sono scoppiati durante il fine settimana per l’esclusione dal percorso ferroviario cambiato a favore della vicina Guangan, città natale dell’ex leader cinese Deng Xiaoping, che ha la metà della popolazione di Linshiu ed è già servita da diverse linee ferroviarie. Voci non confermate raccontano di quattro persone rimaste uccise e più di 100 ferite.

Alcuni rapporti hanno sostenuto decine di migliaia di persone hanno marciato contro il percorso previsto della nuova linea ferroviaria. I residenti sono arrabbiato per la decisione apparente di aggirare Linshui, che non ha linea ferroviaria o aeroporto pur avendo una popolazione di quasi 1 milione di persone.


I manifestanti hanno gridato slogan e sventolanto striscioni per le strade in segno di protesta contro la decisione di privare la comunità di un nuovo servizio ferroviario.

Filmati emersi durante il fine settimana mostrano la polizia in tenuta antisommossa picchiando i manifestanti con calci e manganelli.

VIDEO:


Fonte: Telegraph, Security forces deployed to southwest China after ‘deadly’ clashes, 18/5/15

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.