Cina: la produzione ai massimi da 18 mesi

Crescita record dell’indice Pmi nel mese scorso in Cina: la più alta dell’ultimo anno mezzo. Dati che fanno ben sperare nel futuro.

L’economia cinese è tornata a correre come non faceva da un anno e mezzo. Secondo gli economisti in ottobre la produzione industriale dell’ex impero celeste ha registrato la crescita più importante degli ultimi 18 mesi, con l’indice Pmi (Purchasing managers index), balzato dai 54,3 punti di settembre ai 55,2 del mese scorso. L’economia cinese, comunque, tra luglio e settembre era cresciuta dell’8,9 per cento (tasso annualizzato), contro il 3,5% degli Stati Uniti. Positivi i commenti degli economisti, che sottolineano però il ruolo strategico degli aiuti di Stato in questa ripresa. «Questi dati fanno ben sperare per il futuro – spiega alla Bbc Zhang Liqun, economista del dipartimento dello Sviluppo economico – e la nostra stima per la crescita della produzione industriale nell’ultimo trimestre dell’anno è del 9,5 per cento».

Un’accelerazione che non può prescindere dalla forte iniezione di liquidità e dagli aiuti messi a punto dal governo cinese. Alla fine del 2008, infatti, Pechino aveva annunciato un piano di incentivi di 4 trilioni di yuan, pari a 586 miliardi di dollari, indirizzati soprattutto al settore delle infrastrutture.

Fonte: Intopic, 3 novembre 2009

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.