Cina: in manette un dissidente

Arrestato il dissidente cinese Liu Xianbin, uno dei protagonisti del movimento di piazza Tienanmen del 1989. Lo fa sapere il gruppo umanitario Chinese Human Rights Defender. Il dissidente sarebbe accusato di ”tentativo di sovvertire i poteri dello Statò’. Secondo la moglie, Chen Minxian una dozzina di funzionari di polizia si sono presentati a casa sua sequestrando un computer e documenti che dimostrerebbero i pagamenti ricevuti da Liu Xianbin per gli articoli che ha scritto per alcuni siti web di dissidenti cinesi all’estero.

Fonte: Intopic.it, 30 giugno 2010

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.