Cina In carcere più dirigenti cinesi che trafficanti di droga messicani

Warren Son,The Epoch Times, 22/11/2013

Dalla scomparsa dei cartelli di Cali e Medellín in Colombia negli anni 90, i cartelli delle droga messicani ora dominano l’intero mercato illecito degli Stati Uniti con più di 80 organizzazioni. Ma nonostante le diecimila condanne per crimini legati alla droga, inCina è stato imprigionato un numero ancora più alto di dirigenti di alto livello.

Condurre affari è legale in Cina, ma se si vuol fare carriera in un’impresa statale, il rapporto tra rischi e benefici è simile a quello del traffico di droga.

UNA CITTÀ PORTUALE INVISCHIATA IN UN SCANDALO

Nelle città cinesi, le più grandi imprese statali sono considerate come società di prima classe: nella città costiera di Shenzhen, proprio di fronte al confine di Hong Kong, ce ne sono 30. Nel 1995 il governo di Shenzhen ha selezionato sei fra le più grandi di queste aziende per ricevere un aiuto speciale dal regime centrale. Nel 2005, gliamministratori delegati di tutte e sei le società stavano scontando pene detentive.

Fra questi Hongming Chen del Shenzhen TeFa Group, condannato a sette anni di reclusione; Xiaoxiong Chen del Shenzhen Construction Material Group, condannato a tre anni di prigione; Huiming Fan del Shenzhen LaiYinDa Group catturato dopo nove anni di latitanza; Yemin Tao del Shenzhen SaiGe Group condannato a tre anni e mezzo di reclusione; Derong Lao del Shenzhen Energy Group condannato all’ergastolo e Dington Liu del Shenzhen YanTian Harbor Group condannato a dodici anni di prigione.

Anche il ritratto della città è spaventoso. Dal 1995 al 2005, circa l’80 per cento dei dirigenti di alto livello delle grandi imprese statali di Shenzhen prima o poi è stato arrestato.

RAGIONI POLITICHE

Molti degli arrestati erano politicamente coinvolti e gli uomini d’affari erano vittime all’interno di lotte di potere più ampie, di solito a livello cittadino e provinciale. L’amministratore delegato Liu del Shenzhen YanTian Harbor Group è stato condannato per aver accettato tangenti per un totale di circa 74 mila euro durante un periodo di sette anni. Nonostante questo è stato uno dei maggiori promotori della crescita della città costiera. Se fosse stato un funzionario del Governo o un magistrato locale, questa tangente ‘relativamente piccola’ non sarebbe stata considerata un problema per la Cina.

Ma il Porto Yantian di Shenzhen è uno dei porti più grandi della Cina e tutti i funzionari del Governo si innamorano di questa vacca da mungere. Per questo molte persone influenti vogliono introdurre i propri parenti nell’azienda. Pensandoci bene, considerati i giochi del potere politico in Cina, non è difficile capire perché Liu era più vulnerabile del capo del traffico di droga in Messico.

D’altra parte, se un amministratore delegato è il figlio o la figlia di una famiglia potenteè garantito al cento per cento che questa persona rimanga intoccabile.

Considerando l’esempio di Shenzhen, nel resto del Paese altri dirigenti vivono nellacostante paura per la sicurezza della loro famiglia. La maggior parte di loro mandano i propri figli ancora molto piccoli all’estero.

GALLINA DALLE UOVA D’ORO

Perché i dirigenti sono così esposti all’arresto, ancora più dei membri dei cartelli della droga coinvolti in una guerra generalizzata contro diversi Governi? La risposta risiede nell’endemico sistema della corruzione cinese.

Nei tre decenni successivi al momento in cui la Cina si è aperta al mondo esterno, essere un dirigente di un’impresa statale relativamente grande non è mai stato facile, ma molto lucrativo. Poiché la collocazione è sostanzialmente decisa dai funzionari di Governo di più alto livello, la corruzione è quasi universale. Di conseguenza, un potenziale candidato deve costantemente fare regali di valore ai funzionari che hanno l’autorità di dare questi incarichi. Per un parente stretto di un funzionario governativo di alto livello, questo percorso invece non è necessario.

Ma non finisce qui. Quando un uomo d’affari è nella posizione di amministratore delegato, è necessario ancora più denaro per corrompere i funzionari affinché l’impresa possa funzionare normalmente senza persecuzioni eccessive. Inoltre altri candidati vorranno sempre rimpiazzare l’amministratore in carica e non si sottrarranno dall’usaremezzi impropri.

Gli Americani conoscono bene lo scandalo che ha riguardato Tyco International, nel periodo in cui Dennis Kozlowski era amministratore delegato. In Cina, una situazione di questo genere accade molto più frequentemente, esclusi molti casi in cui funzionari del Governo o giudici vengono corrotti per tollerare comportamenti del genere. Siccome il denaro deve pur venire da qualche parte, il dirigente deve trovare i soldi per pagare letangenti, diventando così il bersaglio di accuse di corruzione. Nello stesso tempo è la gallina dalle uova d’oro per coloro che ricevono le mazzette.

MANTENERE IL POTERE

Una volta che un dirigente ha ottenuto la posizione, deve assicurarsi che le più alte autorità non scoprano le sue attività di truffa e corruzione. Nello stesso tempo deve essere veloce ad arricchirsi per poter garantire ai propri figli un futuro migliore, vivendo e studiando all’estero. Se è fortunato, organizzerà una partenza tempestiva in una bella casa a Vancouver, nella Columbia Britannica.

Di conseguenza, essere un dirigente di alto livello dura poco. I dirigenti possono mandare anche tangenti agli alti funzionari governativi per comprare la loro protezione. Se questo accade, l’alto funzionario potrebbe tutelarlo.

Tuttavia, questa assicurazione politica è costosa, infatti ogni cinque anni vengono nominati nuovi funzionari di Governo. La nuova leadership generalmente preferisce promuovere i propri uomini e il modo più facile per sbarazzarsi del dirigente in carica è accusarlo di corruzione.

Dunque, perché rischiare la vita per inseguire una posizione ad alto livello manageriale? La ragione principale è il denaro che è particolarmente allettante per la maggior parte dei cinesi che vivono in condizioni di relativa povertà. È un rischio che sono disposti a correre.

Sfortunatamente, molti amministratori delegati capiscono troppo tardi che i funzionari governativi spesso li trattano come galline dalle uova d’ora che possono essere sostituite in qualsiasi momento.

Fonte: http://www.epochtimes.it/news/in-carcere-piu-dirigenti-cinesi-che-trafficanti-di-droga-messicani—124677

English Version:

http://www.theepochtimes.com/n3/364250-more-chinese-executives-in-prison-than-mexican-drug-lords/

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.