- Arcipelago Laogai - https://www.laogai.it -

CINA-Heilongjiang: La signora Lui Meizhang muore dopo tre arresti in tre anni

Heilongjiang: La Signora Lui Meizhang muore dopo tre arresti in tre anni

Di un corrispondente Minghui dalla provincia di Heilongjiang, Cina
16 dicembre 2013

Data di morte: 8 novembre, 2013
Persecutori principali: Yu Xiaofeng, Wang Xiaoping e Fu Xiuli

(Minghui.org)La signora Liu Meizhang di 69 anni, è stata portata al Centro di Lavaggio del Cervello Mishan il 25 giugno 2013, dagli agenti locali dell’Ufficio 610 , poi è stata rilasciata cinque settimane più tardi, ma con l’obbligo di presentarsi al centro, settimanalmente. È morta la mattina del 8 novembre 2013, dopo essere stata illegalmente arrestata tre volte, in tre anni per la sua fede pacifica nel Falun Gong.

Sintesi dei principali fatti di persecuzione:

Negato il pronto intervento medico

La signora Liu è caduta durante la seconda settimana di detenzione, mentre andava a prendere un po di acqua calda; ha accusato alla spalla sinistra ed alla schiena un grande dolore, ma nessuno l’ha portata in ospedale per un controllo.

È stata rilasciata 36 giorni dopo, ma Wang Xiaoping, l’ha costretta a presentarsi al Centro di Lavaggio del Cervello ogni Domenica. Anche Fu Xiuli la controllava e andava a casa sua ogni sera in modo da impedirle di comunicare con altri praticanti.
Siccome il dolore della signora Lui continuava ad aumentare, la mattina del 7 Agosto 2013 è andata all’Ospedale Mishan, della Medicina Tradizionale Cinese, per un controllo e il medico di turno rendendosi conto della gravità del suo infortunio, le ha raccomandato di andare in un ospedale più grande immediatamente. Quello stesso pomeriggio.

La signora Liu è andata all’Ospedale Renmin, nella città di Mishan, dove i test hanno dimostrato che la sua milza era stata lesionata dalla caduta e lei necessitava di un intervento immediato. Durante l’operazione di tre ore, i medici hanno scoperto che aveva un cancro al pancreas.
Il quarto giorno dopo l’operazione, Fu Xiuli chiamò la signora Liu e le chiese perché non si fosse presentata al Centro di Lavaggio del Cervello, la signora Liu rispose che non poteva andare perché era in ospedale; allora Fu le disse: “Dovevi venire qui, anche se eri ricoverata in ospedale”. Wang Xiaoping chiamò a sua volta la signora Liu e le disse che l’avrebbe visitata,ma non lo fece.

Dopo essere stata dimessa dall’ospedale, la signora Liu non si è più ripresa e non è più riuscita a badare a se stessa. È morta intorno alle 04:00 l’8 novembre 2013.

Costantemente perseguitata

La signora Liu è stata illegalmente arrestata per tre anni di fila perché praticante del Falun Gong. Lei è stata arrestata il 31 luglio 2011, ed e stata detenuta presso il Centro di Lavaggio del Cervello Mishan per 19 giorni. È stata nuovamente arrestata l’8 agosto 2012, mentre parlava del Falun Gong con alcune persone in una stazione degli autobus, ed è stata trattenuta per cinque giorni, ed è stata anche costretta a pagare una multa di 500 yuan.

Poi è stata nuovamente arrestata il 25 giugno 2013, ed incarcerata nel Centro di Lavaggio del Cervello Mishan per 36 giorni. È stata rilasciata il 31 luglio 2013, ma è morta solo tre mesi dopo.

L”Arte” di arrestare i praticanti

L’Ufficio 610 Mishan, è stato istituito all’interno del ristorante Jingpinhuyu, al Villaggio Sanhe nell’aprile 2011, con lo scopo di perseguitare i praticanti del Falun Gong.

Prima di arrestare i praticanti, il personale dell’Ufficio 610, nomina il capo del comitato residenziale o il capo dell’ufficio di sicurezza del villaggio, per spiarli e riferire. Gli agenti dell’ufficio 610 ed altri collaboratori, poi si recano alle case o sui luoghi di lavoro dei praticanti, per effettuare gli arresti, in questa operazione, essi non mostrano alcuna identificazione e non informano le famiglie dei praticanti, per dove li portano.
I praticanti vengono portati in un Centro di Lavaggio del Cervello.

Nel Centro di Lavaggio del Cervello, sono isolati e monitorati tutto il giorno, anche quando si utilizza il bagno o la doccia; c’è una telecamera in ogni cella, e sbarre alle finestre, le tende sono sempre chiuse, così la gente non può vedere cosa sta succedendo all’interno. Non vi è alcun segno all’esterno dell’edificio che lo identifichi come un Centro di Lavaggio del Cervello.

Persone chiave responsabili della morte della Signora Liu Meizhang:

-Yu Xiaofeng (于 晓峰), Direttore dell’Ufficio 610 di Mishan: +86-13091583339 ( Cell), +86-467-5228610 ( Ufficio) , +86-467-5241639 (Abitazione) , +86- 15146782555 ( Cell)
-Wang Kuixiu (王奎秀), Vice Segretario del Comitato Politico e Giuridico del Partito di Mishan : +86-467-5241610 (Ufficio), +86-467-5224331 (Abitazione), +86-13946862639 ( Cell)
-Wang Xiaoping (王晓萍), impiegato del Comitato Politico e Giuridico di Mishan: +86-13054320510 (Cell), +86-13946852635 (Cell)

ClearHarmony,16/12/2013

English version:
http://en.minghui.org/html/articles/2013/12/1/143459.html [1]