Cina : Gli Uighuri sottoposti alla politica del figlio unico .

Gli Uighuri musulmani che vivono nel Turkestan orientale, come le minoranze etniche, sono in teoria esentati dalla politica del figlio unico. In realtà, sono soggetti ad un controllo rigoroso della popolazione .

Agli abitanti Uighuri delle zone rurali, sono consentiti tre figli, mentre nelle città, sono autorizzati a farne due. Gli Uighuri che superano questo limite sono sottoposti ad aborti forzati, sterilizzazioni e costretti ad altre misure coercitive.

Nel novembre del 2008, ad esempio, Arzigul Tursun , al sesto mese di gravidanza con due figli, abitante in città, è stata condotta contro la sua volontà, in ospedale per sottoporsi a un aborto. Aveva cercato di fuggire, ma tornò a causa delle minacce di possibili ripercussioni nei confronti della sua famiglia e al possibile sequestro della sua terra.

L’intervento dei membri del Congresso degli Stati Uniti, ha permesso le sue dimissioni dall’ospedale e le è stato consentito di avere il suo bambino. In presenza di situazioni analoghe , il Partito Comunista Cinese si serve di “inganni, pressioni e minacce” per trasferire le donne Uighure abitanti nelle aeree del Turkestan orientale, in età matrimoniale, in fasce lontane della Cina.

Centinaia di migliaia di giovani donne Uighure, di età compresa dai 16 ai 25 anni, sono state forzatamente trasferite a posti di “lavoro” come schiave a buon mercato e di potenziali professioniste del sesso. Questo trasferimento di donne Uighure del Turkestan orientale coincide con un trasferimento altrettanto massiccio di cinesi di etnia Han nel Turkestan orientale. Fonti uighure asseriscono che questo trasferimento ha un duplice scopo : quello di trasferire nel territorio famiglie cinesi per compensare lo squilibrio creato a causa della politica del figlio unico, e di decimare la popolazione uighura.

La Politica del Figlio Unico in Cina genera una potente forza trainante per il traffico di donne e per la schiavitù sessuale, ma non solo in Cina, ma in tutta l’Asia. Infatti, come ha affermato da Laura J. Lederer, vicepresidente della pianificazione e politica alla Global Centurion ed ex Senior Advisor sul traffico di esseri umani del Dipartimento di Stato, “La politica del figlio unico è lo tsunami che fa da guida alla schiavitù sessuale in Asia.” Secondo una dichiarazione da parte degli Stati Uniti Dipartimento di Stato, “Donne e bambini sono vittime della tratta in Cina, in Corea del Nord, Vietnam, Birmania, Mongolia e Thailandia.”

Women’s Rights Whithout Frontiers

English Version:
http://www.womensrightswithoutfrontiers.org/index.php?nav=uyghur

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.