La Cina ha giustiziato più di 2.000 persone lo scorso anno

Le autorità cinesi hanno giustiziato circa 2.400 persone nel 2013 e secondo le stime di un gruppo per i diritti con sede negli Stati Uniti, ci si attende un numero simile di condanne a morte anche quest’anno.

I dati rappresentano un forte calo in gran parte della Cina, ma la Fondazione Dui Hua riferisce che il numero di esecuzioni effettuate nella travagliata regione nord-occidentale di Xinjiang, che è stata colpita da un’ondata di violenza in questi ultimi anni, è probabilmente compensata con le pene di morte nel resto del paese.

“Il calo annuale delle esecuzioni registrate negli ultimi anni, saranno probabilmente compensate nel 2014 con l’uso della pena capitale nelle campagne anti-terrorismo nello Xinjiang e nella campagna anti-corruzione a livello nazionale”, ha detto, citando resoconti dei media cinesi e le informazioni fornite da un alto funzionario giudiziario del Partito comunista Cinese.

Mentre la Cina esegue ogni anno ancora più condanne capitali rispetto al resto del mondo messo insieme, la cifra è solo un decimo del numero durante le dure campagne anti-crimine del 1980, ha riportato la Fondazione ha detto nella relazione.

Nel 2007, il paese ha ordinato che tutti i casi di pena di morte dovevano essere riesaminati dalla Corte Suprema del Popolo a Pechino, e il numero di esecuzioni sembra aver registrato un netto calo in molte regioni, ha detto il gruppo in una dichiarazione sul  sito web.

“Il numero delle esecuzioni a livello nazionale potrebbe essere sceso di oltre un terzo, con il calo di quasi il 50% in alcune zone”, è riportato citando la dichiarazione di un giornale settimanale con sede a Guangzhou.

Traduzione: Flavio Brilli – Laogai Research Foundation


FonteRadio Free Asia, 23/10/2014

English article, click hereChina Executed More Than 2,000 People Last Year: Rights Group

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.