- Arcipelago Laogai - https://www.laogai.it -

Cina: Famiglia cinese tiene prigioniero il figlio per trent’anni

Jack Phillips, The Epoch Times, 26.08.2013

In Cina un uomo di nome Dong Hai è stato tenuto prigioniero per 30 anni in una piccola cella di pietra dai genitori, che gli passavano il cibo attraverso le fessure della parete.

Secondo il Daily Mail, l’uomo di 46 anni, è stato rinchiuso all’età di 16 dopo aver mostrato segni di disturbi mentali. Da quel momento non è più potuto uscire dalla sua cella di 4,5 metri quadrati, che si trova nella provincia orientale di Fujian.

I genitori, Dong Watou e la moglie Xiao Hong, ora anziani, hanno dichiarato di aver rinchiuso il figlio per paura che potesse far male a qualcuno. Hanno cercato di ottenere aiuto dagli ospedali locali, ma le strutture mediche si sono rifiutate.

Le foto pubblicate dal giornale mostrano Dong trasandato e con i capelli lunghi, in quella che sembra essere una spoglia cella di pietra con piccole fessure ai lati. L’uomo sembra dormire su un tappeto di bambù con delle coperte

(Nella foto: Dong Hai nella foto a sinistra, i genitori a destra)

I genitori gli passano il cibo attraverso le fessure e il padre utilizza una pala modificata per togliere gli escrementi.
La madre spruzza dell’acqua per pulire il figlio e il pavimento.

I due affermano che nel loro villaggio la terra è stata confiscata dai funzionari comunisti per lo sviluppo immobiliare – una pratica che Amnesty International definisce come uno dei principali problemi di diritti umani in Cina – e ha lasciato i due genitori senza un’entrata sicura.

Dong Waitou ha dichiarato di svolgere lavori assurdi per avere un reddito. Ha poi aggiunto di essere stato investito, lo scorso anno, da un ubriaco e di aver quindi bisogno di cure.

Lo scorso anno l’Huffington Post ha riferito che un’altra famiglia cinese aveva rinchiuso il figlio all’interno di una cella per molti anni della sua vita, rendendolo incapace di stare in piedi o camminare, obbligandolo quindi a gattonare per muoversi.

Wei Yun, di 23 anni, è stato rinchiuso dopo essere rimasto gravemente ferito all’età di due anni mentre rovesciava dell’acqua bollente.

I genitori di Wei hanno comunicato di aver imprigionato il proprio figlio per la sua stessa sicurezza.
Fonte: http://www.epochtimes.it/news/famiglia-cinese-tiene-prigioniero-il-figlio-per-trent-anni—123912

English Version:
http://www.theepochtimes.com/n3/260732-dong-hai-chinese-man-locked-in-cage-by-parents-for-30-years/ [1]